Logo

Torna il “Progetto Emergenza Casa”, giunto ormai alla ottava edizione, promosso e sostenuto dalla Fondazione CRC in collaborazione con il Comune di Alba, il Consorzio Socio Assistenziale Alba Langhe e Roero e la Caritas diocesana.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di aiutare le famiglie toccate dalla crisi economica in atto con una storia occupazionale precaria con particolare attenzione ai nuclei monoparentali ed alle situazioni di disoccupazione, mobilità, precariato, cassa integrazione o cessazione dell’attività di tipo autonomo in cui dovessero versare uno o più componenti il nucleo familiare.

A partire dal 6 maggio fino al 26 settembre 2019, possono presentare domanda i conduttori intestatari di un contratto di locazione privato, regolarmente registrato, con nucleo familiare a carico, che risiedono in un alloggio concesso in locazione da privati e non in abitazioni di edilizia residenziale pubblica. Per accedere al contributo occorre anche essere residenti ad Alba, non essere proprietari di unità abitative, avere un Isee inferiore o pari a dodici mila euro e non aver percepito contributi nelle precedenti edizioni di "Emergenza casa6" e "Emergenza casa7"

Il contributo, fino ad un massimo di 1.700 euro e fino ad esaurimento delle risorse disponibili, verrà erogato a favore dei proprietari che sottoscriveranno un apposito “patto di solidarietà”, con l’obiettivo ultimo di aiutare i nuclei familiari a superare la temporanea situazione di difficoltà economica, aggravata dalla crisi in atto.

Per partecipare al progetto le famiglie devono ritirare gli appositi moduli di domanda presso gli Uffici del Settore Sociale del Comune di Alba in via G. Govone 11 nei seguenti orari: lunedì e martedì dalle 8.30 alle 12.30, giovedì dalle 8.30 alle 16.00, venerdì dalle 8.30 alle 12.00.
Le domande andranno successivamente consegnate su appuntamento.

 

Avviso Pubblico

Modulo di domanda

INFO
Comune di Alba
Ripartizione Socio Educativa e Culturale
Settore Sociale
Via G. Govone n. 11 -12051 ALBA
Tel. 0173 292 243 – 247
e-mail: servizi.sociali@comune.alba.cn.it
www.comune.alba.cn.it

Bando per la concessione di contributi finalizzati al rimborso dell’addizionale comunale all’IRPEF versata in riferimento all’anno d’imposta 2018

 1. PREMESSA
La Giunta Comunale ha istituito un fondo per la restituzione dell’Addizionale Comunale all’IRPEF versata in riferimento all’anno di imposta 2018 ai contribuenti in possesso dei requisiti di cui al bando approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 180 del 09.05.2019.

2. STANZIAMENTO
L’importo totale dello stanziamento ammonta ad Euro 10.000,00 e costituisce il limite massimo di spesa. Qualora le domande di concessione del contributo presentate entro la scadenza e ritenute ammissibili superino tale importo, le somme saranno erogate in maniera proporzionale, nell’ambito del limite sopra indicato.

3. SOGGETTI BENEFICIARI - REQUISITI
Possono beneficiare del contributo tutti i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:
1. essere residenti nel Comune di Alba;
2. avere effettivamente versato l’addizionale comunale all’IRPEF al Comune di Alba in riferimento all’anno d’imposta 2018;
3. essere in possesso di un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) in corso di validità, non superiore ad Euro 19.000,00. Tale limite è elevato ad Euro 20.000,00 in caso di nuclei monoparentali;
4. non essere proprietari o comproprietari di altre abitazioni oltre a quella principale di residenza e relative pertinenze così come individuate ai fini I.M.U.

4. DOMANDA DI CONTRIBUTO – MODELLO, MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE
La domanda di contributo è personale e dovrà essere presentata da ogni singolo contribuente all’Ufficio Protocollo del Comune. Le domande di contributo dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente l’apposito modello allegato al presente bando, dal 15 ottobre al 15 novembre 2019, pena l’esclusione.
La consegna delle domande potrà avvenire secondo le seguenti modalità:
- a mano, esclusivamente presso il Protocollo del Comune di Alba in P.za Risorgimento n. 1 (dal martedì al venerdì 8.30-12.30 sabato 8.30-12.00 apertura pomeridiana giovedì 14.30-16.30);
- mediante posta elettronica certificata all’indirizzo: comune.alba@cert.legalmail.it, allegando il modulo di domanda di concessione del contributo debitamente compilato, completo di tutti gli allegati e di firma digitale oppure firma autografa scansionata (farà fede la data e l’ora di ricevimento della mail da parte del sistema).

5. MODALITA’ DI DETERMINAZIONE DELL’AMMONTARE DEL CONTRIBUTO
Ove la domanda risulti ammissibile, il contributo potrà essere pari all’intera addizionale versata e/o trattenuta per l’anno di imposta 2018 nel caso in cui l’aliquota riferita al reddito del richiedente sia stata dello 0,40%. In caso di aliquota maggiore, il contributo sarà parziale e pari, comunque, allo 0,40% del reddito. Qualora le domande di concessione del contributo presentate entro la scadenza e ritenute ammissibili superino l’importo dello stanziamento pari ad Euro 10.000,00, le somme saranno erogate in maniera proporzionale, nell’ambito del limite sopra indicato. Per poter essere erogato l’ammontare del contributo dovrà in ogni caso essere superiore ad Euro 25,00.

6. VERIFICHE E CONTROLLI - REVOCA DEL CONTRIBUTO
L’Amministrazione Comunale si riserva di sottoporre i dati contenuti nella domanda di concessione del contributo a verifiche a campione circa la loro regolarità.
L’Amministrazione Comunale potrà revocare l’intero contributo concesso o parte di esso, o richiederne la restituzione, nel caso in cui dall’attività di controllo emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione. In questi casi il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguiti, come previsto dall’art. 75 del D.P.R. n.445/2000, e sarà sottoposto alle sanzioni previste dall’art. 76 dello stesso D.P.R.

MODULISTICA

PDF Bando 

PDF Modulo di domanda 

INFORMAZIONI

 

Ufficio Segretariato Sociale e Politiche per la casa – via Generale Govone 11 – Alba

Tel. 0173 292289 - 292247 - 292243

e-mail: servizi.sociali@comune.alba.cn.it

LOGO Emergenza casa 7
Torna il “Progetto Emergenza Casa”, giunto ormai alla settima edizione, promosso e sostenuto dalla Fondazione CRC in collaborazione con il Comune di Alba, il Consorzio Socio Assistenziale Alba Langhe e Roero e la Caritas diocesana.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di aiutare le famiglie toccate  dalla crisi economica in atto con una storia occupazionale precaria con particolare attenzione ai nuclei monoparentali ed alle situazioni di disoccupazione, mobilità, precariato, cassa integrazione o cessazione dell’attività di tipo autonomo in cui dovessero versare uno o più componenti il nucleo familiare.

A partire dal 16 aprile fino al 28 settembre 2018, possono presentare domanda i conduttori intestatari di un contratto di locazione privato, regolarmente registrato, con nucleo familiare a carico, che risiedono in un alloggio concesso in locazione da privati e non in abitazioni di edilizia residenziale pubblica. Per accedere al contributo occorre anche essere residenti ad Alba, non essere proprietari di unità abitative, avere un Isee inferiore o pari a dodici mila euro e non aver percepito contributi nella precedente edizione di "Emergenza casa".

Il contributo, fino ad un massimo di 1.700 euro e fino ad esaurimento delle risorse disponibili, verrà erogato a favore dei proprietari che sottoscriveranno un apposito “patto di solidarietà”, con l’obiettivo ultimo di aiutare i nuclei familiari a superare la temporanea situazione di difficoltà economica, aggravata dalla crisi in atto.

Per partecipare al progetto i nuclei interessati devono ritirare gli appositi moduli di domanda presso gli Uffici del Settore Sociale del Comune di Alba in via G. Govone 11 nei seguenti orari: lunedì e martedì dalle 8.30 alle 12.30, giovedì dalle 8.30 alle 16.00, venerdì dalle 8.30 alle 12.00.

Le domande andranno successivamente consegnate su appuntamento.

 

- Bando

- Modulo domanda

- Allegato

 

 

INFO

Comune di Alba

Ripartizione Socio Educativa e Culturale

Settore Sociale

Via G. Govone n. 11 -12051 ALBA

Tel. 0173 292 243 – 247

e-mail: servizi.sociali@comune.alba.cn.it

www.comune.alba.cn.it

Bando per la concessione di contributi a favore delle famiglie maggiormente penalizzate dalla tassa sui rifiuti (TARI) anno 2019

 

1. PREMESSA
La Giunta Comunale ha istituito un fondo per la restituzione parziale della TARI ai nuclei familiari in possesso dei requisiti di cui al bando approvato con delibera di Giunta Comunale n. 179 del 09.05.2019.

2. STANZIAMENTO
L’importo totale dello stanziamento ammonta ad Euro 14.000,00 e costituisce il limite massimo di spesa. Qualora le domande di concessione del contributo presentate entro la scadenza e ritenute ammissibili superino tale importo, le somme saranno erogate in maniera proporzionale, nell’ambito del limite sopra indicato.

3. SOGGETTI BENEFICIARI - REQUISITI
Possono beneficiare del contributo tutti i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:
1. essere residenti nel Comune di Alba;
2. essere persone fisiche, intestatarie ai fini TARI di una sola utenza domestica relativa all’abitazione di residenza e a un massimo di 3 pertinenze;
3. nessun componente del nucleo familiare deve essere intestatario di altre utenze domestiche TARI sia nel Comune di Alba che in altri comuni;
4. essere in regola, alla data di presentazione della domanda per il presente bando, con i pagamenti della TARI 2017, 2018 e 2019;
5. non aver ricevuto provvedimenti di accertamento e/o di liquidazione relativi ai medesimi tributi;
6. non beneficiare di altre riduzioni, esenzioni, agevolazioni ovvero contributi a valere sul medesimo tributo, previste con riferimento all’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE);
7. essere in possesso di un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) in corso di validità, a cui corrisponderanno diversi livelli di contribuzione e precisamente:
a. in caso di I.S.E.E. fino ad Euro 10.000,00, potrà essere riconosciuto un contributo massimo pari al 70% della TARI pagata per l’anno 2019 con riferimento alla sola componente del tributo di spettanza del Comune, al netto dell’addizionale provinciale (pari al 5%);
b. in caso di I.S.E.E. da Euro 10.000,01, fino ad Euro 15.000,00 potrà essere riconosciuto un contributo massimo pari al 50% della TARI pagata per l’anno 2019 con riferimento alla sola componente del tributo di spettanza del Comune, al netto dell’addizionale provinciale (pari al 5%);
c. in caso di I.S.E.E. da Euro 15.000,01, fino ad Euro 19.000,00, potrà essere riconosciuto un contributo massimo pari al 25% della TARI pagata per l’anno 2019 con riferimento alla sola componente del tributo di spettanza del Comune, al netto dell’addizionale provinciale (pari al 5%); il limite di Euro 19.000,00 è elevato ad Euro 20.000,00 in caso di nuclei monoparentali.

4. DOMANDA DI CONTRIBUTO – MODELLO, MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE
Le domande di contributo dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente l’apposito modello allegato al presente bando, dal 15 ottobre al 15 novembre 2019, pena l’esclusione.

La consegna delle domande potrà avvenire secondo le seguenti modalità:
- a mano, esclusivamente presso il Protocollo del Comune di Alba in P.za Risorgimento n. 1 (dal martedì al venerdì 8.30-12.30 sabato 8.30-12.00 apertura pomeridiana giovedì 14.30-16.30);
- mediante posta elettronica certificata all’indirizzo: comune.alba@cert.legalmail.it, allegando il modulo di domanda di concessione del contributo debitamente compilato, completo di tutti gli allegati e di firma digitale oppure firma autografa scansionata (farà fede la data e l’ora di ricevimento della mail da parte del sistema).

5. MODALITA’ DI DETERMINAZIONE DELL’AMMONTARE DEL CONTRIBUTO
Ove la domanda risulti ammissibile, il contributo verrà determinato nelle misure indicate nell’art. 3: “Soggetti beneficiari – Requisiti”.
Qualora le domande di concessione del contributo presentate entro la scadenza e ritenute ammissibili superino l’importo dello stanziamento pari ad euro 14.000,00, le somme saranno erogate in maniera proporzionale, nell’ambito del limite sopra indicato. Per poter essere erogato l’ammontare del contributo dovrà in ogni caso essere superiore ad Euro 25,00.

6. VERIFICHE E CONTROLLI - REVOCA DEL CONTRIBUTO
L’Amministrazione Comunale si riserva di sottoporre i dati contenuti nella domanda di concessione del contributo a verifiche a campione circa la loro regolarità. L’Amministrazione Comunale potrà revocare l’intero contributo concesso o parte di esso, o richiederne la restituzione, nel caso in cui dall’attività di controllo emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione. In questi casi il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguiti, come previsto dall’art. 75 del D.P.R. n.445/2000, e sarà sottoposto alle sanzioni previste dall’art. 76 dello stesso D.P.R.

 

MODULISTICA

PDF Bando

PDF Modulo di domanda 

INFORMAZIONI

 

Ufficio Segretariato Sociale e Politiche per la Casa – via Generale Govone 11 – Alba

Tel. 0173 292289  - 292247 - 292243

e-mail: servizi.sociali@comune.alba.cn.it

Bando di concorso per case popolari

 

Il Sindaco, in esecuzione della deliberazione n. 92 adottata dalla giunta comunale nella seduta del 16/03/2018 ed esecutiva ai sensi di legge, rende noto che è indetto un bando di concorso per la formazione della graduatoria generale per l’assegnazione degli alloggi di edilizia sociale che si renderanno disponibili nel comune di Alba.

Di seguito i moduli scaricabili.

 

- Bando Case Popolari 2018

- Modulo domanda

- Autocertificazione