I conferimenti nelle isole ecologiche si possono prenotare online

Sul sito internet www.verdegufo.it è possibile prenotare le consegne di materiali ed oggetti da buttare nelle isole ecologiche del CoABSeR (Consorzio Albese Braidese Servizi Rifiuti).

Per prenotare il conferimento basta registrarsi come “utente domestico” oppure come “utente non domestico” (per le attività economiche), sul sito: https://prenotazioni.verdegufo.it/isoleecologiche/ctrl/registerDomesticaCtrl.php.

Sulla pagina bisogna inserire i dati necessari per la registrazione e creare le proprie credenziali. Dopo la registrazione si può accedere con il proprio indirizzo e-mail oppure il proprio numero di cellulare e la password prescelta.


Attraverso l’accesso si arriva alla pagina dove è possibile selezionare il servizio da chiedere. Selezionare la voce “conferimenti presso i Centri di Raccolta” e poi sulla pagina prenotazioni bisogna cliccare su “richiedi prenotazione”.


Nella nuova pagina si sceglie dove si desidera conferire (in qualsiasi centro raccolta del CoABSeR) selezionando data e fascia oraria di accesso tra quelle disponibili. Spuntare i rifiuti da conferire e confermare.


Giunti alla fine, si attende il messaggio “prenotazione eseguita con successo” e si chiude.
La conferma della prenotazione arriva via e-mail oppure via sms, se è stato inserito il numero di cellulare.
Per accedere al centro raccolta, basta mostrare la prenotazione sullo smartphone.

La prenotazione dei conferimenti può essere fatta anche come intermediario che effettua prenotazioni per altri utenti.


Per registrarsi come intermediario bisogna effettuare tutta la procedura sopra descritta creando le proprie credenziali. Dopo la registrazione si può accedere direttamente al servizio o agire come intermediario adoperando la propria e-mail (o numero di cellulare) e la password prescelta.


Arrivando alla pagina in cui è possibile accreditarsi come intermediario, scegliere “abilitazione intermediario” e poi cliccare su “abilita”. Il sistema effettua in automatico il logout della propria utenza. Accedere nuovamente con le proprie credenziali per agire come intermediario e prenotare per conto terzi.
Se l’utente ha già prenotato in passato risulta già inserito a sistema. In questo caso scegliere ricerca utente, dopodiché immettere almeno uno dei dati richiesti e cliccare su ricerca. Scegliere da elenco utenti (che riporta tutte le tue prenotazioni passate) il soggetto per cui si desidera agire e controllare l’esattezza della sua identità in alto a destra. Se i dati sono corretti, si può andare su seleziona utente in basso a destra e proseguire con la prenotazione.


Se la ricerca non produce alcun risultato o se è la prima volta che l’utente prenota il servizio, scegliere “inserisci utente” e compilare i campi con i dati dell’utente per cui si desidera effettuare la prenotazione. Al termine dell’inserimento cliccare su registra utente, poi verificare l’esattezza dei dati.
Dopodiché si può andare su “prenotazioni”, “richiedi prenotazione” ed inserire i dati relativi al conferimento presso il centro raccolta.

Seguire la procedura inserendo tutti i dati fino al messaggio “prenotazione eseguita con successo” e, se non è possibile stampare la prenotazione, scegliere chiudi.

Arriverà un sms di conferma sul cellulare dell’utente per cui è stato prenotato il servizio ed un’e-mail all’intermediario (oppure un sms se è stato inserito il cellulare).

Per accedere al centro di raccolta, è sufficiente che l’utente mostri l’sms di conferma sul suo cellulare.

Gli auguri di Natale del sindaco Carlo Bo

 

Carissimi albesi,

si sta concludendo un anno che è stato difficilissimo per tutti noi.

Solo dodici mesi fa, come ad ogni Natale, ciascuno di noi tirava le somme del 2019 che si stava concludendo e progettava, o anche solo sognava, un 2020 pieno di novità e soddisfazioni.

Da febbraio, invece, conviviamo con un virus che ha travolto le nostre vite, le nostre abitudini, le occasioni per stare assieme e per abbracciarsi.

Per questo, oggi il mio unico desiderio è poter augurare a noi tutti salute e serenità, in un anno in cui entrambe ci sono state tolte in modo così inaspettato e drammatico.

Il mio primo pensiero va alle persone che non ci sono più e alle loro famiglie che devono convivere con questo vuoto, a chi è ricoverato in ospedale, a chi è malato, al personale sanitario, a chi sta combattendo con le mille difficoltà arrivate assieme a questa pandemia.

Voglio, però, anche ricordare di quest’anno le cose positive che Alba riesce sempre a far emergere nei momenti di difficoltà: il sentimento di comunità che ci lega, il supporto e la vicinanza alle persone in difficoltà.

Sono consapevole che servirà ancora molto per ripartire, ma oggi voglio anche lanciare un messaggio di speranza e di fiducia per il nuovo anno: se ognuno di noi farà la sua parte, riusciremo a ricostruire quello che oggi ci sembra perduto e, invece, è solo in attesa di rifiorire.

In queste feste, anche se ancora non potremo tornare ad abbracciare le persone che amiamo e a riunirci come eravamo abituati a fare, abbiamo la possibilità di sentirci più vicini e uniti; concediamoci il tempo per apprezzare quanto abbiamo e per dare attenzione e ascolto ai nostri cari e agli amici.

Perché in fondo è questa la magia del Natale, una tregua dalla quotidianità, per riempirci di nuova energia e bellezza, che ci serviranno per affrontare ciò che verrà.

A tutti voi, i miei più sinceri auguri per un felice Natale e un sereno 2021.

Alba, 24 dicembre 2020

Carlo Bo

Sindaco di Alba

Scambio degli auguri di Natale con i nonni civici

Il sindaco di Alba Carlo Bo e l’assessore ai Servizi sociali Elisa Boschiazzo hanno incontrato i nonni civici albesi negli uffici comunali di via General Govone per scambiare gli auguri di Natale e ringraziarli, ancora una volta, per l’insostituibile supporto che danno alla comunità. Durante l’incontro, organizzato su tre turni per rispettare le normative anti Covid, l’Amministrazione ha consegnato un omaggio natalizio a tutti i nonni “in servizio” in città, una cinquantina in tutto. Il loro impegno quest’anno si è concentrato in particolare sul servizio piedibus, non potendo svolgere, a causa dell’emergenza sanitaria, le altre attività come la gestione dei centri anziani e il servizio di assistenza al museo, mostre e eventi cittadini.

Il sindaco Carlo Bo: “Sono due gli appuntamenti a cui non volevo assolutamente rinunciare quest’anno, nonostante le difficoltà: una visita al nostro asilo nido comunale “L’Ippocastano”, con i suoi piccoli utenti simbolo per eccellenza del futuro e della speranza, e l’incontro con i nonni civici, una delle colonne portanti della nostra città. In un’annata costellata di eventi ed emozioni negative, in cui siamo stati privati della salute, della serenità e della libertà, stiamo imparando a non dare nulla per scontato”.

Ci auguriamo – commenta l’assessore Elisa Boschiazzo - che il 2021 segni il ritorno alla normalità che tanto ci manca e di poter presto riorganizzare quei momenti di condivisione e convivialità a cui eravamo abituati. Oggi ci teniamo comunque a ringraziarvi per il vostro prezioso aiuto e ad augurarvi buone feste, per quanto possibile, insieme ai vostri affetti”.

Inaugurato lo Sportello Passaporti della Questura

Mercoledì 23 dicembre, alle ore 11.00, al piano terra del Palazzo comunale di Alba in Piazza Risorgimento, la Polizia di Stato ed il Comune di Alba hanno inaugurato lo sportello di Polizia Amministrativa, dipendente dalla Questura di Cuneo, che si occuperà del rilascio dei passaporti e dei titoli di viaggio per minori.

Un’inaugurazione alla presenza del Questore di Cuneo Nicola Parisi e del Sindaco di Alba Carlo Bo.

Si concretizza così un progetto nato grazie alla sinergia tra la Polizia di Stato e il Comune di Alba, fortemente voluto dal Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, particolarmente sensibile e attento alla realtà cuneese, e dal Sindaco di Alba Carlo Bo che sta cercando di portare in città servizi importanti per il territorio albese.

Il servizio è frutto della convenzione sull’apertura di uno Sportello avanzato di Polizia amministrativa ad Alba, per il rilascio di passaporti, licenze e altri documenti, firmata il 22 giugno scorso dal prefetto Franco Gabrielli e dal Sindaco Carlo Bo nella sala Consiglio “Teodoro Bubbio” del Palazzo comunale di Alba.

Il protocollo d’intesa definisce i compiti che ciascuna istituzione assume nell’apertura del presidio della Polizia di Stato ospitato nei locali messi a disposizione dal Comune.

L’apertura dello sportello nella capitale delle Langhe mira ad offrire un ulteriore servizio ai cittadini del territorio, soprattutto di coloro che, abitando lontano dal capoluogo cuneese, sono fortemente penalizzati dalle distanze, con conseguenti perdite di tempo e costi.

«Questo Sportello è un grande risultato – ha dichiarato il Sindaco Carlo Bofrutto anche del grande lavoro che abbiamo fatto insieme all’ex Questore Emanuele Ricifari prima e poi con l’attuale Questore Nicola Parisi, aprendo questo ufficio in tempi piuttosto brevi. Nel giro di sei mesi abbiamo portato ad Alba un servizio molto importante per la nostra città, ma anche per tutto il territorio circostante. È un altro servizio che si aggiunge agli uffici dell’Inps e allo sportello di prossimità del Tribunale di Asti entrambi nell’ex tribunale di Alba, già aperti insieme allo sportello dei Vigili del Fuoco per le pratiche antincendio in corso Coppino. Oltre a questi, nel primo semestre del 2021 apriranno in città l’ufficio dell’Aipo Agenzia interregionale per il fiume Po e la nuova sede Inail. Servizi importanti per i cittadini aperti grazie all’ottima sinergia tra diversi enti pubblici. Grazie a tutti».

«Ringrazio la Città di Alba ed il suo sindaco Bo – ha dichiarato il Questore Nicola ParisiIo ho raccolto il lavoro che è stato fatto dal mio predecessore Emanuele Ricifari. Con questi sportelli miriamo ad arrivare il più possibile vicino ai cittadini. Mai come in questo caso il servizio è tanto utile, considerata la vastità di questo territorio. Questo sportello è un servizio che fa risparmiare al cittadino, soprattutto tempo nel raggiungerlo. Ad inizio anno apriremo uno sportello anche a Ceva. La provincia di Cuneo ha dimensioni notevoli e con questi presidi, si va incontro ai cittadini».

Prima dello scoprimento della targa all’ingresso, sotto i portici del Palazzo comunale, il Sindaco Bo ha consegnato ufficialmente al Questore Parisi le chiavi dell’ufficio con firma dell’atto di custodia.

Alla cerimonia hanno partecipato anche il presidente del Consiglio comunale Domenico Boeri, accanto ai consiglieri Elena Alessandria ed Olindo Cervella ed il capogabinetto del Sindaco Leonardo Prunotto. Presenti per la Questura di Cuneo pure il vicario del Questore Paola Capozzi ed il dirigente della Polizia Amministrativa Sociale e dell’Immigrazione di Cuneo.

Lo sportello di Polizia Amministrativa di Alba sarà aperto dal 7 gennaio 2021, due volte a settimana, martedì e giovedì, dalle ore 9.00 alle 12.00. L’accesso sarà consentito previo appuntamento da prenotare sul sito https://www.passaportonline.poliziadistato.it/.

La Questura di Cuneo non è nuova a collaborazioni con le istituzioni locali. Nell’ufficio di Bra, aperto nel 2013, sono attivi uno sportello dell’Ufficio Passaporti e uno dell’Ufficio Immigrazione, dipendenti dalla locale Questura, a cui ne seguirà un altro a Ceva (con l’inizio del nuovo anno), sempre con funzioni di Polizia Ammnistrativa, nei locali oggi occupati dalla Polizia Stradale.