Lunedì 8 marzo alle 18 sul canale YouTube Città di Alba l’Amministrazione celebra la Giornata internazionale dei diritti della donna

La donna e le pari opportunità saranno al centro della diretta streaming in programma lunedì 8 marzo alle ore 18 sul canale YouTube della Città di Alba. Il presidente del Consiglio comunale, Domenico Boeri, ha convocato l’incontro online per celebrare la Giornata internazionale dei diritti della donna, nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria in corso. Un appuntamento che si affianca a “Non solo Marzo – Oltre la parità di genere”, le iniziative promosse dall’assessorato alle Pari opportunità del Comune di Alba e dalla Consulta per le Pari opportunità.

Il programma dell’evento in streaming prevede, dopo i saluti iniziali del presidente del Consiglio comunale, l’intervento di Ivana Sarotto, presidente della Consulta albese per le Pari opportunità. A seguire anche i consiglieri comunali, tre della maggioranza e tre della minoranza, condivideranno le loro riflessioni sulla ricorrenza, per chiudere l’appuntamento con i contributi della vicesindaco e assessore alle Pari opportunità Carlotta Boffa e del sindaco Carlo Bo.

Il presidente del Consiglio comunale Domenico Boeri: “Una riflessione oggi più che mai importante e urgente visto che questa drammatica pandemia ha avuto tra i suoi effetti anche quello di far registrare un incremento degli episodi di violenza contro le donne e dei femminicidi. Numeri inaccettabili che vanno combattuti, da una parte, attraverso progetti di educazione e sensibilizzazione e, dall’altra, con il supporto fattivo alle donne vittime di queste situazioni”.

Nella stessa giornata il sindaco Carlo Bo firmerà la Carta d’intenti contro il femminicidio, un documento promosso dall’associazione culturale “La Città delle Donne” di Torino per coinvolgere altri comuni piemontesi e avviare insieme azioni concrete di parità a favore delle fasce più deboli.

Questa ricorrenza deve servire a stimolare il confronto e l’operato in primis delle istituzioni – dichiara il sindaco Carlo Bo -. La battaglia contro ogni forma di violenza e per le pari opportunità inizia, però, nella quotidianità di ciascuno di noi, individuando e modificando tutti quei comportamenti e quelle parole dietro cui, magari anche inconsapevolmente, si celano ancora discriminazioni e disparità”.

Semaforo antismog in vigore fino al 15 aprile 2021

 Aggiornato ogni lunedì, mercoledì e venerdì, è consultabile al link:

http://www.arpa.piemonte.it/approfondimenti/temi-ambientali/aria/aria/semaforo-qualita-dellaria-pm10

 

Tutti i dettagli sulla delibera regionale:Delibera Regione Piemonte Semaforo Antismog PM 10 

  

Fino al 15 aprile 2021ad Alba sono in vigore i provvedimenti antismog, in recepimento del “Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria del bacino padano” e dalla DGR attuativa n. 42 del 20 ottobre 2017 della Regione Piemonte, estesa a tutte le aree urbane dei comuni con popolazione superiore ai 10mila abitanti.

Per ridurre le emissioni inquinanti in atmosfera vigono le seguenti misure strutturali o temporanee attive in caso di sforamento della concentrazione giornaliera di PM10.

Limitazioni strutturali

 

Tutto l'anno divieto di circolazione in città 24 ore su 24 per le auto Euro 0 diesel e benzina, e per gli Euro 1 ed Euro 2 diesel.

  • Fino al 15 aprile 2021 dalle ore 8:30 alle 18:30 dal lunedì al venerdì divieto di circolazione per i veicoli diesel EURO 3 per il trasporto di persone e merci. Dal 1° gennaio 2021 il divieto sarà esteso anche agli stessi veicoli Euro 4;
  • Fino al 15 aprile  dalle ore 0:00 alle 24:00 divieto di circolazione per tutti i ciclomotori e i motocicli Euro 1;
  • divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso;

Limitazioni temporanee

 

Allerta di 1° Livello - colore “Arancio” prevede le seguenti misure aggiuntive:

  • dalle ore 8:30 alle 18:30 divieto di circolazione per i veicoli diesel Euro 3, 4 e 5;
  • dalle ore 8:30 alle 12:30 sabato e festivi divieto di circolazione per i veicoli diesel Euro 4, sino all’entrata in vigore del blocco strutturale a partire dal 1° gennaio 2021;
  • dalle ore 8:30 alle 12:30 sabato e festivi divieto per i veicoli merci (categorie N1, N2, N3) diesel Euro 3 ed Euro 4;
  • divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa senza classe 4 stelle;
  • divieto assoluto di combustioni all’aperto;
  • limite di 19°C (con tolleranza di 2°C) per le temperature medie in abitazioni, esercizi commerciali, edifici pubblici, ad eccezione delle strutture sanitarie;
  • divieto di spandimento dei liquami zootecnici.

 

  • Allerta di 2° livello – colore “ROSSO”. Ai provvedimenti precedenti si aggiungono:
  • divieto di circolazione per i veicoli commerciali Euro 1, 2, 3 e 4 diesel, dalle ore 8:30 alle ore 18:30, sabato e festivi;
  • divieto di circolazione per i veicoli commerciali diesel Euro 5, tutti i giorni dalle ore 8:30 alle ore 12:30.

 

Veicoli esentati

Per i veicoli persone a benzina con omologazione Euro 0, sono esentati solo quelli di interesse storico; per ciclo motori, e motocicli a benzina con omologazione Euro 0 sono esentati quelli ad interesse storico e quelli da rottamare. Per i veicoli merci diesel con omologazione fino a Euro 2 sono esentati solo quelli da rottamare.

Per i veicoli e merci diesel con omologazione uguale a Euro 3 sono esentati ambulanti, manifestazioni, revisioni, turnisti, car pooling, veicoli guidati da persone dai 70 anni in su, enti pubblici,veicoli delle forze dell’ordine, mezzi di soccorso, protezione civile, trasporto di portatori di handicap, persone sottoposte a terapie, veicoli utilizzati da lavoratori la cui abitazione e/o i luoghi di lavoro non sono serviti dai mezzi pubblici nel raggio di 1000 metri, veicoli guidati da persone con Isee inferiore a 14 mila euro,  car sharing, macchine operatrici, macchine agricole, mezzi d’opera, veicoli di associazioni o società sportive, veicoli utilizzati da medici e veterinari in visita domiciliare, veicoli al servizio di testate televisive e per riprese cinematografiche.

 

In caso di semaforo arancione o rosso, ad Alba, le misure antismog si applicano nella “Ztl Ambientale”, ovvero in centro abitato, escluse Località Altavilla, Madonna Como, San Rocco Seno d’Elvio, San Rocco Cherasca, Corso Asti, Corso Canale, Corso Bra, Località Scaparoni, Piana Biglini, Piana Gallo, Tangenziale est/ovest della Strada provinciale 3 e 9, Strada provinciale n. 429 (Alba-Cortemilia).

Per consentire ai veicoli provenienti dalle zone extraurbane di percorrere le principali arterie stradali senza attraversare la città di Alba, sono anche esclusi dalla “Ztl Ambientale” alcuni tratti:

•        per la provenienza Diano – frazione Ricca d’Alba in direzione corso Cortemilia: corso Langhe, corso Enotria, Strada Cauda, via Franco Centro, corso Europa, via Dario Scaglione, incrocio rotatorio di via Ognissanti, con destinazione Tangenziale;

•        per la provenienza Località Altavilla / Madonna Como e San Rocco Seno d’Elvio direzione obbligatoria per Strada Serre, via Santa Margherita, via Rio Misureto, corso Enotria, Strada Cauda, via Franco Centro, corso Europa, via Dario Scaglione incrocio rotatoria di via Ognissanti, con destinazione Tangenziale;

•        provenienza incrocio rotatorio via Dario Scaglione / Via Ognissanti direzione piazzale Ferrero parcheggio antistante Società Ferrero S.p.A.;

Il livello di allerta è indicato sul sito internet del Comune di Alba http://www.comune.alba.cn.it, aggiornato ogni lunedì, mercoledì e venerdì.

 

  

 

 

Fino al 30 marzo è possibile chiedere un orto urbano

L’Amministrazione comunale di Alba ha approvato due bandi per la concessione di 51 orti urbani in Strada Bussoletta (frazione Mussotto) per cinque anni dal 2021 al 2026 e 27 orti urbani in Viale Cherasca per tre anni, dal 2021 al 2024.

Possono chiedere un orto in Strada Bussoletta a Mussotto i residenti con più di 60 anni (categoria A), con meno di 60 anni (categoria B), le scuole con sede nel territorio comunale (categoria C) e le associazioni attive ad Alba da almeno 6 mesi (categoria D).
I richiedenti non devono essere agricoltori di professione e non devono disporre altri terreni coltivabili ad Alba o nei comuni limitrofi.

Titoli di preferenza: attestazione Isee inferiore a 20 mila euro, il numero di componenti del nucleo familiare, la presenza di soggetti diversamente abili nel nucleo e l’anzianità di residenza nel Comune.

Mentre per presentare domanda di concessione di un orto urbano in Viale Cherasca, bisogna essere residenti nel Comune di Alba ed avere un’età minima di 60 anni.
Gli assegnatari sono tenuti a coltivare personalmente l’appezzamento ed i prodotti derivati non possono essere venduti, ma utilizzati solo per autoconsumo.

È possibile presentare domanda fino a martedì 30 marzo, utilizzando l’apposita modulistica presente al seguente link: https://www.comune.alba.cn.it/101-servizi-sociali-e-assistenza-scolastica/segreteriato-sociale-e-politiche-per-la-casa/4816-orti-urbani o reperibile allo Sportello Informazioni, all’ingresso del Palazzo comunale, in Piazza Risorgimento, 1.

Il modulo di domanda, compilato e sottoscritto, completo di tutti gli allegati compreso il documento di identità del richiedente, deve essere inviato tramite posta elettronica certificata all’indirizzo comune.alba@cert.legalmail.it, oppure consegnato a mano all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Alba, via G. Govone, 11, previo appuntamento telefonando allo 0173 292353.

Come Amministrazione – dichiara l’assessore ai Servizi Sociali Elisa Boschiazzo - teniamo molto, al progetto degli orti urbani, che negli anni ha coinvolto un numero sempre crescente di famiglie, giovani, anziani e associazioni con l’obiettivo di valorizzare gli spazi urbani, promuovere il rispetto dell’ambiente e favorire forme di socialità. Grazie all’intraprendenza e all’impegno dei concessionari, i nostri orti sono stati più volte premiati, anche in ambito nazionale, all’interno della rassegna “Comuni Fioriti”. Con la pubblicazione dei nuovi bandi auspichiamo di poter confermare questi risultati e di coinvolgere un sempre maggior numero di persone, sviluppando ed estendendo un progetto di grande valore sociale”.

Bandi, regolamenti, modulistica ed ogni altra informazione o contatto utile sono reperibili all’indirizzo: https://www.comune.alba.cn.it/101-servizi-sociali-e-assistenza-scolastica/segreteriato-sociale-e-politiche-per-la-casa/4816-orti-urbani.

Per ulteriori informazioni: Ufficio Servizi Sociali, via G. Govone 11, e-mail: servizi.sociali@comune.alba.cn.it - tel. 0173 292353/247.

Bando per nomina 4 rappresentanti nell'Enoteca del Barbaresco

Il Sindaco di Alba deve nominare 4 rappresentanti nell’Assemblea per la gestione dell'Enoteca Regionale del Barbaresco.

I membri dell’Assemblea durano in carica tre anni e devono possedere particolare competenza nel settore vitivinicolo e/o turistico.


Le candidature dovranno pervenire entro le ore 12.00 di venerdì 26 marzo 2021

alla Segreteria Generale del Comune di Alba (Ufficio Contratti) – Piazza Risorgimento n. 1 – 12051 – ALBA con le seguenti modalità:
 PEC all’indirizzo comune.alba@cert.legalmail.it
 Previa prenotazione telefonica al n.ro 0173/292271 all’Ufficio Contratti
 Previa prenotazione telefonica al n.ro 0173/292257 all’Ufficio Protocollo del Comune di Alba
 Mediante e mail all’indirizzo di posta elettronica segreteriagenerale@comune.alba.cn.it

Ulteriori informazioni e dettagli sul bando scaricabile al seguente link:

Bando_Enoteca_Barbaresco_02_2021