Novità per il servizio raccolta differenziata rifiuti nelle frazioni

Dai primi di luglio ad Alba è in vigore il nuovo servizio di raccolta rifiuti. Il nuovo appalto ha introdotto dei cambiamenti e delle novità, alcune già operative, altre a regime entro il prossimo anno.

Le prime novità riguardano il servizio di raccolta differenziata nelle frazioni e nelle zone collinari di Alba dove il ritiro di carta e plastica diventa domiciliare anche per le utenze più periferiche che riceveranno i sacchi gialli per la plastica ed altri accessori necessari per la raccolta.
Così esteso, la frequenza di ritiro, passa da settimanale a quindicinale, mantenendo lo stesso giorno di raccolta, il sabato e il lunedì, a seconda della zona.

Inoltre, nelle frazioni e nelle zone collinari in questione, entro l’autunno partirà il nuovo servizio di raccolta differenziata degli scarti organici, con frequenza settimanale in giornata ancora da definire. L’avvio del servizio sarà preceduto da una campagna informativa e dalla consegna della necessaria attrezzatura a ciascuna famiglia che riceverà cassonetto o mastello, pattumiera e sacchi biodegradabili.

In alternativa, le utenze interessate dalla raccolta degli scarti organici potranno aderire al compostaggio domestico con l’iscrizione all’Albo Comunale Compostatori, ottenendo riduzioni sulla bolletta della tassa rifiuti - Tari.

Ritiro domiciliare rifiuti ingombranti

Nell’ambito del nuovo servizio raccolta rifiuti in vigore ad Alba dai primi di luglio, continua ad essere attivo ed invariato, il ritiro gratuito domiciliare dei rifiuti ingombranti domestici, ora gestito dalla società pubblica S.t.r. s.r.l.

Per informazioni e prenotazione ritiro basta telefonare allo 0172 1836714 oppure inviare richiesta all’indirizzo e-mail: “ecosportello.alba@strweb.biz”.

Il ritiro avviene al piano cortile o piano strada raggiungibile dall’automezzo con pianale utilizzato per il servizio.

Per ciascun utente, possono essere ritirati circa 4 pezzi di volume massimo inferiore a 2 metri cubi. Massimo 2 ritiri all’anno per ciascuna utenza domestica.

 

Il comune conquista la Spiga Verde 2021

 

Alba è Comune Spiga Verde 2021. La Foundation for Environmental Education Italia (FEE) oggi, martedì 27 luglio, ha assegnato ancora una volta alla città il prestigioso marchio di qualità ecologica dedicato ai comuni con aree rurali, omologo della Bandiera Blu per le zone di mare.


La Città di Alba era stata insignita per la prima volta nel 2017 e riconfermata per i due anni successivi: ora, dopo la pausa dello scorso anno in cui l’Amministrazione comunale ha scelto di non partecipare a causa dell’emergenza sanitaria, la capitale delle Langhe è tornata a riconquistare la prestigiosa bandiera. La sesta edizione di Spighe Verdi conta 59 località rurali italiane insignite, 10 in Piemonte.

Spighe Verdi è un programma per lo sviluppo rurale sostenibile rivolto ai Comuni che vogliono valorizzare e investire sul proprio patrimonio rurale, migliorando le buone pratiche ambientali. Centrale è il ruolo che riveste l’agricoltura nella difesa del paesaggio, nella tutela della biodiversità e nella produzione di alimenti di qualità. I Comuni, per ottenere la certificazione e il marchio Spiga Verde, devono autocandidarsi seguendo un protocollo in cui è prevista la rispondenza a criteri contenuti in diverse aree tematiche.

La candidatura è volontaria e gratuita e viene valutata da una Commissione nazionale che riunisce esperti provenienti da diversi enti pubblici e privati.

Per ottenere il riconoscimento, l’Amministrazione albese anche quest’anno ha presentato una corposa documentazione a supporto del lungo questionario su temi ambientali come acqua, energia, agricoltura, rifiuti, assetto urbanistico, tutela del paesaggio.

L’assessore all’Ambiente Marco Marcarino che oggi ha partecipato alla cerimonia, quest’anno organizzata in videoconferenza: “Alba ha saputo valorizzare il proprio patrimonio rurale e programmare la gestione del territorio in un'ottica di sostenibilità, da una parte migliorando la qualità della vita in ambito locale e dall’altra riducendo l’impatto sull'ambiente. Queste le ragioni per cui la nostra città è stata insignita della bandiera Spiga Verde per l'anno 2021.

Convocato il Consiglio comunale di Alba giovedì 29 luglio 2021

Il Presidente Domenico Boeri ha convocato il Consiglio comunale di Alba giovedì 29 luglio 2021, alle ore 17:30, nella sala consiliare “Teodoro Bubbio” del palazzo comunale.

Saranno presenti i competenti organi istituzionali, nel rispetto delle disposizioni in materia di sicurezza per l’emergenza sanitaria in atto.

La seduta sarà trasmessa in diretta streaming sul canale “Città di Alba” della piattaforma YouTube.

 

 

ORDINE DEL GIORNO

 

Commemorazione dell’arch. Alberto NEGRO.

Comunicazioni del Presidente del Consiglio comunale e del Sindaco.

Interrogazioni ed Interpellanze.

Approvazione verbali delle sedute consiliari del 15 e 16 giugno 2021.

Ratifica deliberazione della Giunta comunale adottata in via d’urgenza:

RELAZIONE DELL’ASSESSORE ALLA PROGRAMMAZIONE E BILANCIO:

Art.42, comma 4 – Art.175, comma 4, D.Lgs. n.267/2000. Approvazione settima variazione al bilancio di previsione dell'esercizio finanziario 2021-2023 e conseguente aggiornamento del Documento Unico di Programmazione 2020-2024 relativo alla sezione strategica 2020-2024 ed alla sezione operativa 2021-2023. Variazione adottata in via d’urgenza dalla Giunta comunale. (Ratifica deliberazione d’urgenza della Giunta comunale n. 186 del 01/07/2021).

Proposte di deliberazione che si sottopongono all’approvazione del Consiglio comunale:

RELAZIONE DELL’ASSESSORE ALLA PROGRAMMAZIONE E BILANCIO:

Bilancio di previsione finanziario 2021 – 2023.

Art. 193, comma 2, D.Lgs. n. 267 del 18.08.2000.

Presa d’atto del permanere degli equilibri generali di bilancio.

Relazione sullo stato delle società partecipate.

Art. 175, comma 8, del D.Lgs. n. 267/2000. Variazione di assestamento generale del Bilancio di previsione finanziario 2021/2023 e conseguente aggiornamento del Documento Unico di Programmazione 2020/2024 relativo alla sezione strategica 2020/2024 ed alla sezione operativa 2021/2023.

Artt. 170 e 174 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267.

Approvazione del Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) 2020/2024 relativo alla sezione strategica 2020/2024 ed alla sezione operativa 2022/2024.

RELAZIONE DELL’ASSESSORE ALL’URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA:

Richiesta presentata dal sig. RANUSCHIO Silvano, in qualità di titolare della ditta R.M. di RANUSCHIO S. E MINETTO A. s.n.c, per la realizzazione di un nuovo autolavaggio automatico e attiguo locale tecnico nell’area di pertinenza della stazione di rifornimento carburate, in via Ognissanti, in fascia di rispetto cimiteriale. Riconoscimento del “servizio di rilevante interesse pubblico”, ai sensi dell’art. 62bis.1.2 lett. b) delle NTA del P.R.G.

RELAZIONE DELL’ASSESSORE ALL’AMBIENTE:

Gestione integrata dei servizi di gestione rifiuti ed igiene ambientale – S.T.R. Società trattamento Rifiuti s.r.l. – deliberazione del Consorzio Albese Braidese Servizi Rifiuti (verbale del Consiglio di Amministrazione n. 53 del 29 giugno 2021) – Convocazione dell’Assemblea Consortile – Linee di condotta.

RELAZIONE DEL SINDACO, ASSESSORE AL PERSONALE:

Convenzione di segreteria tra i Comuni di Alba, Pocapaglia e Neviglie. Adesione del Comune di Magliano Alfieri. Approvazione.

RELAZIONE DELL’ASSESSORE ALLE POLITICHE FAMILIARI E SOCIALI:

Consulta comunale del Volontariato – Statuto e Regolamento – Modifiche – Approvazione.

Ordini del giorno e/o mozioni.