Semaforo antismog in vigore fino al 15 aprile 2023



Aggiornamenti ogni lunedì, mercoledì e venerdì su questa pagina e su:

 

http://www.arpa.piemonte.it/approfondimenti/temi-ambientali/aria/aria/semaforo-qualita-dellaria-pm10

 

https://www.regione.piemonte.it/web/temi/ambiente-territorio/ambiente/aria/disposizioni-straordinarie-per-miglioramento-della-qualita-dellaria


Dal 15 settembre 2022 al 15 aprile 2023, a seguito dell'emanazione della D.G.R. n. 26-3694 del 6 agosto 2021 e in continuita' con quanto disposto dalla D.G.R. n. 9-2916 del 26 febbraio 2021, saranno operative le misure a carattere temporaneo per la tutela della salute dei cittadini che si attivano, con l'accensione del semaforo di qualità dell’aria, al fine di prevenire e contenere i superamenti del valore limite giornaliero di PM10.
Per ridurre le emissioni inquinanti in atmosfera vigono le seguenti misure strutturali o temporanee attive in caso di sforamento della concentrazione giornaliera di PM10.

 

Limitazioni strutturali


Tutto l'anno
 divieto di circolazione in città 24 ore su 24 per i veicoli Euro 0, Euro 1 e Euro 2, sia diesel che benzina, GPL e metano fino ad Euro 1.

  • fino al 15 aprile 2022 dalle ore 8:30 alle 18:30 dal lunedì al venerdì  divieto di circolazione per i veicoli diesel EURO 3 e EURO 4 per il trasporto di persone e merci;
  • fino al 15 aprile  dalle ore 0:00 alle 24:00  divieto di circolazione per tutti i ciclomotori e i motocicli Euro 0 e Euro 1;
  • divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso;

 

Limitazioni temporanee

       
Allerta di 1° Livello - colore “Arancione”
 prevede le seguenti misure aggiuntive:

  • dalle ore 8:30 alle 18:30 tutti i giorni, festivi compresi, divieto di circolazione per i veicoli trasporto persone (categoria M) diesel fino a Euro 5;
  • dalle ore 8:30 alle 18:30 da lunedì a venerdì e dalle ore 08.30 alle ore 12.30 sabato e festivi, divieto di circolazione per i veicoli trasporto merci (categoria N) diesel fino a Euro 4;
  • divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa senza classe 4 stelle;
  • divieto assoluto di combustioni all’aperto;
  • limite di 19°C (con tolleranza di 2°C) per le temperature medie in abitazioni, esercizi commerciali, edifici pubblici, ad eccezione delle strutture sanitarie;
  • divieto di spandimento dei liquami zootecnici. 

    Allerta di 2° livello – colore “Rosso”. Ai provvedimenti precedenti si aggiungono:
  • divieto di circolazione per i veicoli trasporto merci (categoria N) Euro 1, 2, 3 e 4 diesel, dalle ore 8:30 alle ore 18:30, tutti i giorni, festivi compresi;
  • divieto di circolazione per i veicoli trasporto merci (categoria N) diesel Euro 5, tutti i giorni, compresi festivi, dalle ore 8:30 alle ore 12:30.

 

Veicoli esentati

Nel rispetto della DGR n. 26-3694 del 6 agosto 2021, sono esentati, in deroga a quest'ultima disposizionie i veicoli per il trasporto di soggetti disabili, Forze Armate, Organi di Polizia, Vigili del Fuoco,  Servizi di Soccorso, Protezione Civile in servizio, medici in visita domiciliare o in servizio di emergenza, di pronto intervento di aziende pubbliche o imprese private per servizi di pubblica utilità; taxi, autobus in servizio di linea, autobus e autoveicoli in servizio di noleggio con conducente, veicoli alimentati a gpl e metano (anche bifuel) con omologazioni superiore a EURO 1, altre esenzioni indicate nell'ordinanza sindacale.

Altre esenzioni: con l'adesione al sistema regionale Move In i veicoli possono circolare in deroga alle limitazioni strutturali, secondo le modalità indicate dalla normativa regionale.


In caso di semaforo arancione o rosso
, ad Alba , le misure antismog si applicano nella “Ztl Ambientale”, ovvero in centro abitato, escluse Località Altavilla, Madonna Como, San Rocco Seno d’Elvio, San Rocco Cherasca, Corso Asti, Corso Canale, Corso Bra, Località Scaparoni, Piana Biglini, Piana Gallo, Tangenziale est/ovest della Strada provinciale 3 e 9, Strada provinciale n. 429 (Alba-Cortemilia).


Per consentire ai veicoli provenienti dalle zone extraurbane di percorrere le principali arterie stradali senza attraversare la città di Alba, sono anche esclusi  dalla “Ztl Ambientale” alcuni tratti:

•        per la provenienza Diano – frazione Ricca d’Alba in direzione corso Cortemilia: corso Langhe, corso Enotria, Strada Cauda, via Franco Centro, corso Europa, via Dario Scaglione, incrocio rotatorio di via Ognissanti, con destinazione Tangenziale;

•        per la provenienza Località Altavilla / Madonna Como e San Rocco Seno d’Elvio direzione obbligatoria per Strada Serre, via Santa Margherita, via Rio Misureto, corso Enotria, Strada Cauda, via Franco Centro, corso Europa, via Dario Scaglione incrocio rotatoria di via Ognissanti, con destinazione Tangenziale;

•        provenienza incrocio rotatorio via Dario Scaglione / Via Ognissanti direzione piazzale Ferrero parcheggio antistante Società Ferrero S.p.A.;


Il livello di allerta è indicato sul sito internet del Comune di Alba http://www.comune.alba.cn.it, aggiornato ogni lunedì, mercoledì e venerdì.

 

Tutti i dettagli sull'Ordinanza Miglioramento Qualità dell'Aria - Alba 09_2021

  

 

“Natura d’autore” con i disegni di Ennio Lavè nel Museo Civico

Sabato 11 febbraio alle ore 17.30 nella sala Maccario del Museo Civico “Federico Eusebio” di Alba s’inaugura la mostra “Natura d’autore”.

In esposizione 24 disegni naturalistici raffiguranti animali di diverse specie, a colori e in bianco e nero, realizzati da Ennio Lavè.
L’artista, da sempre appassionato di natura, ha collaborato con il Museo Civico di Storia Naturale di Milano e con il Museo Paleontologico Territoriale dell'Astigiano. Ha sempre avuto una forte inclinazione per il disegno e, da qualche anno, ha iniziato ad applicarsi sistematicamente nella rappresentazione di vari animali, come insetti, uccelli, mammiferi e molto altro.

La mostra è curata da Giovanni Repetto conservatore di Scienze Naturali del Museo ed è visitabile fino a lunedì 10 aprile 2023, al costo del biglietto di ingresso del Museo “Eusebio”.

Dichiara il vice sindaco ed assessore alla Cultura Carlotta Boffa: «Ospitiamo nel nostro museo queste opere pittoriche originali su animali di diverse specie che ben si accostano all’esposizione permanente di reperti archeologici e di scienze naturali. Un’iniziativa che riapre alla consuetudine di organizzare esposizioni temporanee collegate alle collezioni, alternando argomenti naturalistici ad argomenti storico-archeologici. Il tutto per proporre al pubblico un’offerta culturale più varia, più interessante e più ricca durante la visita».
Il Museo è aperto dal martedì al venerdì 15.00-18.00; sabato, domenica e festivi 10.00-13.00 e 15.00-19.00.

Ingresso: 3 euro intero; 1 euro ridotto.

Info e prenotazioni:
Museo Civico Archeologico e di Scienze Naturali “Federico Eusebio”
Via Vittorio Emanuele II, 19 - Alba
museo@comune.alba.cn.it – 0173 292473

Incontro tra Provincia, Amministrazione e professionisti per avviare la progettazione del terzo ponte sul fiume Tanaro

Primo incontro ieri, giovedì 2 febbraio, ad Alba tra la Provincia, l’Amministrazione e i professionisti che si sono aggiudicati il bando di gara per la progettazione del terzo ponte sul fiume Tanaro.

Spetterà al raggruppamento di imprese Si.me.te srl di Torino, Studio di ingegneria Costa e Associati di Alba e Geo Engineering srl di Torino, presentare il progetto di fattibilità tecnica ed economica con opzione di affidamento della progettazione definitiva. La consegna è prevista entro la fine della primavera.

Durante la riunione è stata analizzata la situazione degli Enti con cui occorrerà interfacciarsi ed è stata valutata positivamente l’istituzione di una Conferenza dei Servizi al fine di raccogliere i pareri preliminari da parte degli Enti coinvolti e rendere più snelle le fasi successive di progettazione.

Verrà fin da subito avviato il dialogo anche con la società Autostrada Asti-Cuneo a cui il Comune aveva già evidenziato, nella nota del febbraio 2022, la necessità di armonizzare il progetto di adeguamento della tangenziale con quello del terzo ponte.

“Si è da poco conclusa la procedura di affidamento dell’incarico dopo la gara – spiegano il sindaco Carlo Bo e l’assessore alle Opere pubbliche Massimo Reggio – e la riunione in Comune ha permesso di gettare le basi della progettazione sia in merito ai contenuti sia in merito ai tempi. Il terzo ponte è un’opera strategica per la città e per il territorio, a partire dal collegamento con l’ospedale di Verduno. Sono stati fatti grandi passi in avanti in questi mesi, dal reperimento di tutte le risorse, alla convenzione con la Provincia fino all’appalto della progettazione. Adesso entriamo nella fase progettuale vera e propria e entro qualche mese potremo avere un’idea ancora più concreta di come cambierà la viabilità, alleggerendo il traffico all’ingresso di Alba e nel centro abitato e permettendo un collegamento più scorrevole e veloce verso l’ospedale e verso l’autostrada”.

Rinnovata la convenzione tra il Comune e le officine autorizzate, per la conversione delle auto in Gpl/metano

Il Comune di Alba donerà un bonus di 250 euro, mentre le officine convenzionate applicheranno uno sconto di 100 euro sull’importo totale, per i residenti in città che convertiranno la propria auto a benzina, in gas, GPL/metano.

Rinnovata anche quest’anno la convenzione tra l’Ente e le officine autorizzate IN.EL.CAR s.n.c., Delfinetti Dino s.n.c. ed L.G. Service di Cerrato Luigi, dove si può trasformare la propria autovettura in due, tre giorni. La conversione non è possibile solo per le automobili Euro zero.

Il rinnovo dell’accordo è stato siglato giovedì 2 febbraio nella sala Resistenza del Palazzo comunale, dal sindaco Carlo Bo con l’assessore comunale all’Ambiente ed alle Attività produttive Lorenzo Barbero e dal delegato nazionale e presidente regionale del settore Gpl metano per autotrazione della Confartigianato Claudio Piazza, accanto al dirigente della Ripartizione Urbanistica Gianluca Giachetti.

L’Amministrazione comunale di Alba è l’unica in provincia di Cuneo a promuovere questa iniziativa. Un accordo lanciato per ridurre gli inquinanti in atmosfera prodotti dalle emissioni dei veicoli.
Per avere l’incentivo, basta presentare in officina una dichiarazione sostitutiva di certificazione e dell’atto di notorietà, allegando il codice fiscale, il documento di identità valido comprovante la residenza e la carta di circolazione del veicolo attestante la targa e l’anno d’immatricolazione.

«Come Amministrazione – dichiarano congiuntamente il sindaco Carlo Bo e l’assessore all’Ambiente ed alle Attività produttive Lorenzo Barbero - continuiamo ad appoggiare e finanziare questa iniziativa atta a sostenere i nostri cittadini che desiderano convertire la propria auto a benzina, in gas, GPL/metano. È un’agevolazione importante per chi vuole trasformare la propria automobile in un mezzo meno inquinante, a beneficio dell’ambiente».

«A nome mio e a nome di Confartigianato - dichiara l’albese Claudio Piazza delegato nazionale e presidente regionale del settore Gpl metano per autotrazione della Confartigianato – ringrazio l’Amministrazione comunale e i dirigenti per la sensibilità dimostrata verso l’ambiente e verso i cittadini con questa iniziativa. Il Comune di Alba è l’unico in provincia di Cuneo a dare questo incentivo a chi vuole convertire la propria auto. Il contributo di 250 euro si aggiunge allo sconto di 100 euro delle officine convenzionate. Sono 350 euro di agevolazione. In più, per le autovetture trasformate c’è l’esenzione del bollo per cinque anni. A conti fatti, il costo per la conversione si ammortizza in tempi abbastanza brevi».