Ondate di calore - estate 2020

 

 

Con l’estate la temperatura elevata e l’umidità possono determinare colpi di calore e disidratazione, in particolare nei soggetti a rischio: bambini, anziani e persone affette da patologie.

Il Sindaco raccomanda ai cittadini di tenersi informati sulla situazione meteo, consultando i bollettini specifici di Arpa Piemonte e di adottare comportamenti che prevengano gli effetti del caldo sulla salute.


In particolare, si raccomanda agli anziani di non uscire nelle ore più calde della giornata, di restare in locali raffrescati e di idratarsi adeguatamente.

I medici di famiglia sono a disposizione per aiuti e consigli e per attivare eventuali assistenze.

Per tenersi aggiornati sulla situazione meteo consultare bollettini Arpa Piemonte dedicati alla prevenzione dei danni alla salute derivanti da condizioni di caldo-umido. 

 

 Il bollettino “Ondate di Calore” contiene informazioni e previsioni di tipo meteorologico e sanitario per i tre giorni successivi che consentono, in particolare ai soggetti più sensibili, di adottare comportamenti e precauzioni per difendersi dagli effetti dannosi del caldo.

http://www.arpa.piemonte.it/bollettini/elenco-bollettini-1/bollettino_calore.pdf/at_download/file

 

 

Il bollettino “Ozono” Fornisce informazioni sui livelli di Ozono osservati il giorno che precede quello di emissione e previsti per i due giorni successivi.

http://www.arpa.piemonte.it/bollettini/elenco-bollettini-1/bollettini/bollettino_ozono.pdf/at_download/file

L’ozono (O3) è un tipico inquinante secondario che si forma in atmosfera a seguito di reazioni fotochimiche che interessano inquinanti. A causa della sua natura, l’ozono raggiunge i livelli più elevati durante il periodo estivo, quando l’irraggiamento è più intenso.
Gli effetti provocati dall’ozono vanno dall’irritazione alla gola ed alle vie respiratorie al bruciore degli occhi; concentrazioni più elevate dell’inquinante possono comportare alterazioni delle funzioni respiratorie ed aumento nella frequenza degli attacchi asmatici, soprattutto nei soggetti sensibili.

 

 

emergenzameteo