Partito il progetto “Non mi arrendo – Letture in cortile” a cura della Biblioteca Civica Ferrero

Giovedì 6 maggio, alla scuola primaria “Montessori”, ha preso avvio “Non mi arrendo – Letture in cortile”. Il progetto, curato dalla Biblioteca Civica “G. Ferrero”, in collaborazione con l’associazione Don Chisciotte Siamo Noi, coinvolgerà, nelle prossime settimane, tutti gli Istituti comprensivi albesi. https://www.instagram.com/p/COiHEeEoLjj/?utm_source=ig_web_copy_link

L’iniziativa è nata dall’esigenza di riportare i bambini ad ascoltare delle storie insieme ai propri compagni di classe e dalla necessità di farlo in sicurezza, trovando una via che permetta di conciliare le disposizioni anti Covid-19 con la fisicità e la presenza che il teatro richiede.

Così le attrici Paola Cencio e Stefania Borgogno, lungo tutto il mese di maggio, incontreranno gli alunni delle classi prime e seconde, proponendo brevi letture animate che si svolgeranno nei cortili scolastici, coinvolgendo le classi singolarmente.

I libri e le storie sanno essere ottimi alleati durante le difficoltà: aiutano a non perdere la speranza, raccontano di personaggi nei quali è possibile identificarsi, lasciano messaggi di cui fare tesoro e, se vengono letti in compagnia, spingono anche a confrontarsi con gli altri, scoprendo nuovi punti di vista.

Attraverso il coraggio di Artù, un po’ della follia di Don Chisciotte, la voglia di avventure di Fantaghirò e la forza di volontà del Cavaliere inesistente, i bambini potranno trovare la motivazione che serve per affrontare le piccole e grandi difficoltà della vita, anche quando sembra impossibile farcela!

Ad ogni classe partecipante verrà consegnata una bibliografia di riferimento che aiuterà i bambini a cercare in Biblioteca alcuni libri incentrati sul tema del coraggio e delle avventure cavalleresche. Inoltre, i disegni e gli elaborati che nasceranno dopo aver preso parte al progetto saranno prossimamente esposti nei locali della Biblioteca.