Pratiche edilizie e registri consultabili online

La Ripartizione Urbanistica del Comune di Alba sotto la guida dell’assessore Fernanda Abellonio sta lavorando alla digitalizzazione delle pratiche edilizie e alla scansione dei relativi registri, in modalità compressa e rielaborata, per rendere ben leggibile tutto quanto riportato. Così, professionisti e cittadini non saranno più obbligati a recarsi in Comune per consultare i vecchi registri, ma potranno farlo online, in qualsiasi momento.

La digitalizzazione delle pratiche edilizie è iniziata nel novembre 2019 e sta procedendo buon ritmo: ad oggi sono già consultabili sul sito del Comune i registri dei condomini albesi dal 1951 al 2000 ed i registri in ordine alfabetico delle pratiche edilizie relativi agli anni 1994-1995-1996-1997-1998-1999 e 2000.
Entro la prossima settimana saranno concluse anche le scansioni degli anni dal 1990 al 1993.

Per la consultazione è sufficiente cliccare sui seguenti link:
1) registri cartacei: https://www.comune.alba.cn.it/43-servizi-urbanistica-e-territorio/edilizia-privata/4446-accesso-agli-atti

2) pratiche su sportello SUE e SUAP:
https://www.pa-online.it/GisMasterWebS/SU/SU.aspx?IdCliente=004003&IdSU=Sue
https://www.pa-online.it/GisMasterWebS/SU/SU.aspx?IdCliente=004003&IdSU=Suap

«Si procederà continuando questa importante operazione per i restanti registri – spiega l’assessore all’Urbanistica ed edilizia privata Fernanda Abelloniocon particolare attenzione e precedenza alle richieste di accesso agli atti che verranno ricevute dall’ufficio. In questo periodo di emergenza, stiamo concentrando le iniziative sul lavoro da “remoto” equiparato a quello “frontale”; crediamo che questo possa essere un valore aggiunto ed un vantaggio per tutti, anche in periodi di normalità. Questo momento difficile ha messo a dura prova la sopravvivenza dell’economia italiana, ma anche la salute della popolazione. Alla luce dell’emergenza sanitaria ancora in atto, considerato che dopo la fase acuta si prevedono tempi lunghi relativi alla completa mobilità, occorre pensare alla ripresa positiva del comparto edilizio, sicuramente spronato dai numerosi incentivi statali e regionali previsti dalle leggi sul “bonus facciate” e sul “superbonus 110%” per l’efficientamento energetico degli edifici. Proprio in quest’ottica abbiamo pensato di dare il nostro contributo estendendo il servizio di consultazione telematico dell’ufficio tecnico».