Richiesta di divorzio

Qualora sussista l’accordo tra i due coniugi, la domanda di divorzio può anche essere presentata congiuntamente da entrambi, assistiti da un unico legale (“divorzio congiunto”), davanti al Tribunale della città dove i coniugi avevano l’ultima residenza comune, oppure dove risiede attualmente uno dei due.
Se invece non sussiste l’accordo, uno dei coniugi deve rivolgersi ad un legale il quale presenterà il ricorso (di divorzio “contenzioso”), con l’esposizione dei fatti sui quali tale domanda si fonda, presso il Tribunale della città dove i coniugi avevano l’ultima residenza comune.
Presentato e depositato il ricorso, il presidente del Tribunale fissa la data di comparizione davanti a sé. In tale udienza il Presidente sentirà gli ex coniugi prima separatamente e poi insieme, tentando la riconciliazione.
Se il tentativo di conciliazione fallisce, il Presidente può ordinare i provvedimenti temporanei e urgenti che ritiene opportuni nell’interesse delle parti e soprattutto dei figli, i quali a questo scopo possono essere ascoltati dal Presidente stesso anche se di età inferiore ai dodici anni ove “capaci di discernimento” (L.54/06 art.155-sexies). Successivamente il Presidente nominerà un Giudice Istruttore e fisserà davanti a questo la successiva udienza di comparizione.

 _______________________________________________________________________

 

alt
Contatta l'ufficio

Indirizzo: Piazza Risorgimento, 1 - Alba
tel. 0173/292439 - 215 - 437
fax 0173/292303
Email: stato.civile@comune.alba.cn.it


Orario dell'ufficio stato civile:

dal martedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30;
sabato dalle ore 8.15 alle ore 12.00;
giovedì apertura pomeridiana dalle ore 14.30 alle ore 16.30

il lunedì dalle ore 8,30 alle 12,00 esclusivamente per denunce di morte o di nascita entro il termine di 10 giorni