Assegni di Studio e contributi per libri di testo

regione piemonte assegni studio

Fino al 15 GENNAIO 2018 è possibile presentare la domanda per Assegni di studio erogati dalla Regione Piemonte sotto forma di voucher (*), in riferimento alle spese sostenute per l’anno scolastico 2017/2018, e la domanda per il contributo statale libri di testo (L. 448/1998) per lo stesso anno scolastico 2017/2018 (a.s. in corso).

I bandi sono consultabili sul sito della Regione Piemonte all’indirizzo:
http://www.regione.piemonte.it/istruzione/voucher_17_18.htm

ll contributo regionale per Assegni di Studio (L.R. 28/2007, art. 12 e L.R. 25/2016, art. 8) riguarda:
1) voucher (*) “Iscrizione e frequenza” per l’anno scolastico 2017/2018;
2) voucher (*)“Libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti” per l’anno scolastico 2017/2018.
I destinatari sono gli studenti residenti nella Regione Piemonte alla data della pubblicazione del bando (14.12.2017) frequentanti la scuola primaria o secondaria di primo o di secondo grado nelle Istituzioni scolastiche statali e paritarie facenti parte del sistema nazionale di istruzione (il voucher di cui al punto 2 è rivolto anche ai frequentanti corsi di formazione professionale organizzati da agenzie formative accreditate ai sensi della legislazione vigente e finalizzati all’assolvimento dell’obbligo formativo) il cui indicatore I.S.E.E. rilasciato nell’anno 2017 non sia superiore a € 26.000,00.

Per ciascuno studente è possibile presentare un’unica domanda di assegnazione del voucher, per una sola tipologia di voucher (“Iscrizione e frequenza” oppure “Libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti”).

Il contributo statale “Libri di testo” (L.448/1998) è destinato a studenti residenti nella Regione Piemonte alla data di pubblicazione dell’avviso (14.12.2017) che abbiano effettivamente sostenuto spese per l’acquisto di libri di testo obbligatori per l’anno scolastico 2017/2018, frequentanti la scuola secondaria di primo e di secondo grado nelle Istituzioni scolastiche statali, paritarie e non statali facenti parte del sistema nazionale di istruzione e corsi di formazione professionale organizzati da agenzie formative accreditate ai sensi della legislazione vigente e finalizzati all’assolvimento dell’obbligo formativo, il cui indicatore I.S.E.E. rilasciato nell’anno 2017 non sia superiore a € 10.632,94.

Per avere accesso al contributo statale “Libri di testo” è indispensabile avere conservato i giustificativi delle spese sostenute e dichiarate per libri di testo obbligatori per l’anno scolastico 2017/18, che devono essere conservati per almeno 5 anni dalla data della domanda.

COME FARE DOMANDA

I genitori (o i legali rappresentanti) degli studenti minorenni o gli studenti stessi se maggiorenni possono presentare la domanda di contributo (regionale e statale) esclusivamente on line accedendo, con le opportune credenziali, all’applicazione disponibile alla pagina www.sistemapiemonte.it/assegnidistudio.
Non è ammessa nessun’altra modalità di presentazione della domanda.

Per accedere al servizio occorre essere in possesso di credenziali valide di Sistema Piemonte (login, password e PIN). Le credenziali ottenute per i precedenti bandi sono ancora valide. Chi ne fosse sprovvisto o le avesse smarrite può chiederne il rilascio presso gli sportelli abilitati della ASLCN2.

Per i residenti ad Alba, è possibile richiedere assistenza alla compilazione delle domande di contributi presso gli uffici del Comune di Alba, Ripartizione Socio Educativa e Culturale, via Generale Govone 11, previo appuntamento da richiedere personalmente (orario: lunedì e martedì 8.30 – 12.30; mercoledì chiuso; giovedì 8.30 – 16.00, venerdì 8.30 – 12.00) oppure telefonicamente ai numeri 0173 292289 – 243 - 247.

La domanda di contributo è redatta sotto la responsabilità, anche penale, del richiedente (art. 76 D.P.R. 445/2000).

Per maggiori informazioni:
Numero verde della Regione Piemonte: 800 333 444 (orario 8.00 -18.00 dal lunedì al venerdì).

I testi integrali dei bandi di contributo sono consultabili sul sito della Regione Piemonte all’indirizzo: http://www.regione.piemonte.it/istruzione/voucher_17_18.htm


(*) NUOVO SISTEMA “A VOUCHER” per gli Assegni di Studio regionali. La Regione Piemonte per l’anno scolastico 2017/18 eroga assegni di studio in forma di voucher (L.R. 28 del 28.12.2007 art. 12 e s.m.i.). Il voucher è un “buono” corrispondente ad un determinato importo in denaro, che consente al ricevente, nei limiti dell’importo assegnato e in base alla tipologia di voucher richiesto, di acquistare beni e di fruire di servizi stabiliti dalla legge: rette di iscrizione e frequenza; libri di testo nuovi o usati, cartacei o digitali, vocabolari, libri di narrativa, anche in lingua straniera, consigliati dalle scuole; materiali specifici finalizzati alla didattica che sostituiscono o affiancano il libro di testo per gli allievi disabili, con disturbi specifici di apprendimento (DSA) o con esigenze educative speciali (EES); materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione:hardware: PC, Tablet, lettori E-book; software: programmi e sistemi operativi ad uso scolastico anche per gli allievi disabili, con disturbi specifici di apprendimento (DSA) o con esigenze educative speciali (EES); materiale per archiviazione di dati: chiavette USB, CD ROM, Memory card, hard disk esterni; calcolatrici elettroniche; materiale per disegno tecnico, escluso il materiale di consumo; materiale per disegno artistico, escluso il materiale di consumo; strumenti di protezione individuale ad uso laboratoriale; strumenti musicali richiesti dalle scuole per attività didattica; attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa; contributo scolastico volontario; titoli di viaggio utilizzati per il trasporto scolastico.
Una “rete” di esercizi commerciali convenzionati (cartolerie, grande distribuzione, rivendite, ecc.), accetteranno il voucher come modalità di pagamento. Analoga “rete” sarà strutturata tra le Istituzioni scolastiche, statali e paritarie e le agenzie formative frequentate dagli studenti assegnatari del voucher, così da consentirne la spendibilità per i servizi di cui sopra. L’elenco degli esercizi commerciali e degli altri punti abilitati in cui è possibile utilizzare il voucher sarà disponibile alla pagina http://www.regione.piemonte.it/istruzione/voucher_17_18.htm. I voucher per l’anno scolastico 2017/18 saranno spendibili fino al 30 giugno 2019. I beneficiari selezionati attraverso graduatoria, riceveranno un sms o una e-mail con l’indicazione dell’attivazione del voucher e si vedranno riconosciuto l’importo loro assegnato dalla Regione presentando la tessera sanitaria-carta nazionale dei servizi.
Per poterne fruire, quindi, dovranno recarsi in uno degli esercizi commerciali convenzionati sul territorio regionale e presentare la tessera sanitaria: l’esercente scalerà l’importo relativo all’acquisto di libri, materiale didattico o strumenti tecnologici.
Allo stesso modo, presentando la tessera sanitaria presso la scuola statale o paritaria frequentata dallo studente, potranno pagare direttamente le spese relative all’iscrizione e frequenza o alle attività integrative previste dai piani dell’offerta formative (ad esempio le gite scolastiche).

 

 

 >> vai all'elenco completo delle notizie in primo piano