Ad Alba il bike sharing con 320 bici ibride a pedalata assistita

Comune Alba Bus Company 02

Bus Company sempre più attenta alla mobilità sostenibile. Sta andando a regime in questi giorni ad Alba “Bus2Bike”, il primo e innovativo servizio di bike sharing “free floating” che porterà in città 320 bici ibride a pedalata assistita, promosso dalla saluzzese Bus Company tramite un duplice accordo con il Comune di Alba e la società Eazymov. Per la prima volta fuori dalle grandi città, arriva il servizio che permette, tramite l’App dedicata Eazymov, di prendere la bici, utilizzarla e lasciarla dove si vuole in città, senza necessità di depositarla in un’apposita rastrelliera come nei più tradizionali “bike sharing”. A servizio dei 31 mila albesi, ma anche dei tanti turisti, ci sarà circa una bici ogni cento abitanti, dotata di telaio in alluminio, comoda pedalata assistita, gomme piene (anti-foramento) e cerchi in lega (no raggi).

Il servizio sarà presto integrato al Trasporto pubblico locale tramite il Bip (Biglietto Integrato Piemonte), permettendo così all’utente di completare anche il cosiddetto “ultimo miglio”, ovvero il percorso con i mezzi pubblici fino alla porta di casa, al luogo di lavoro o a quella che sia la sua destinazione finale. Una volta scesi da uno dei 12 autobus urbani di Alba, infatti, si potrà cercare tramite l’App Eazymov la bici più vicina per raggiungere qualsiasi luogo nei confini albesi, con la comodità della pedalata assistita e senza doversi preoccupare di depositarla in luogo predefinito. Il servizio, presentato in anteprima domenica 20 maggio alla presenza anche del sindaco di Alba Maurizio Marello e del Ceo di Eazymov Motty Presler all’interno dell’evento “Alba in bici”, è gratis per tutti fino al 10 giugno. Informazioni e tariffe sul sito web dedicato www.bus2bike.it.

Prosegue il nostro impegno nell'intercettare i nuovi bisogni di mobilità, muovendoci fuori dagli schemi delle aziende tradizionali di trasporto pubblico, aprendoci a nuove sfide imprenditoriali e di innovazione tecnologica - spiega Enrico Galleano, amministratore delegato Bus Company -. Un sistema integrato che permette di completare gli spostamenti quotidiani utilizzando esclusivamente mezzi pubblici, che si tratti di bus o bicicletta a pedalata assistita. Un ulteriore sforzo per abbracciare le esigenze di mobilità di tutti”.

Alba – dichiarano congiuntamente il Sindaco Maurizio Marello e l’assessore ai Trasporti e alla Mobilità Rosanna Martinisarà città pilota su questo nuovo servizio che se avrà successo, sarà implementato nelle altre città della provincia di Cuneo. Si tratta di un sistema evolutivo di bike sharing perché agevola gli spostamenti in modo ecologico attraverso un mezzo sganciato dalle tradizionali postazioni, parcheggiabile e restituibile ovunque in città. Per questo e per il buon esito dell’iniziativa chiediamo la preziosa collaborazione ed il senso civico dei cittadini nell’utilizzo di questo nuovo mezzo collegato con i mezzi pubblici ed utilissimo per andare da una parte all’altra di Alba”.

Per utilizzare il servizio sarà necessario accedere all'App, scansionare il QR code e sbloccare la bicicletta. Finita la pedalata, per quanto si vuole e dove si vuole, si potrà parcheggiare la bici e bloccarla manualmente. Previste formule promozionali e tariffe speciali per chi è già in possesso di un abbonamento ai mezzi pubblici.

Indicazioni sulla viabilità per i lavori sulla rampa Rb della tangenziale

Ponti Tangenziale 11 2017 GDivino 1

Considerati i lavori sulla rampa Rb ponte dello svincolo Alba Sud – Ovest della tangenziale di Alba, per evitare intasamenti sul traffico cittadino, i veicoli provenienti da Torino e da Asti e diretti in centro città, su corso Europa, in strada Cauda o in corso Cortemilia devono proseguire sulla tangenziale fino a Roddi, arrivare alla rotatoria sulla Sp3 a Gallo Grinzane, fare inversione, ritornare sulla tangenziale ed uscire su corso Nebbiolo che porta alla rotonda delle Vigne e poi verso il centro di Alba o in altre zone della città.

Si sconsiglia l’uscita su corso Asti o a Mussotto.

Si evitano così intasamenti alla rotonda del Rondò e sul vecchio ponte Albertino.

In caso di chiusura alla viabilità di raccordo dello svincolo Alba Sud – Ovest, apposita segnaletica indicherà le strade alternative.

La rampa Rb della tangenziale sarà riaperta dopo l’asfaltatura prevista entro la prima settimana di giugno, meteo permettendo.

I lavori sulla tangenziale iniziati ai primi di maggio dureranno 4 mesi. Per evitare ulteriori disagi, il crono programma prevede lavori anche di notte e nei festivi.

 

Nuove app gratuite myCicero e Telepass-pay per il parcheggio

Parchimetro GDivino 1

Ad Alba sono arrivate le App myCicero e Telepass-pay per pagare il parcheggio dal proprio smartphone.

«Dopo il passaggio di Sostafacile a Easypark ed il pagamento delle commissioni sulla sosta – spiega Rosanna Martini assessore alla Mobilità del Comune di Alba – abbiamo segnalato questa problematica e chiesto al gestore dei parcheggi blu di trovare un’altra App facile da utilizzare e senza costi aggiuntivi sul prezzo della sosta. Parcheggi Italia è intervenuta ed oggi abbiamo di nuovo questo servizio che ci permette di pagare e controllare dal cellulare il parcheggio senza avere l’ansia della scadenza del biglietto. Sui parchimetri riverniciati presto si troveranno gli adesivi promozionali relativi alle due nuove App».

Così, dal mese di maggio i cittadini di Alba potranno pagare il parcheggio senza costi aggiuntivi rispetto all’importo dovuto per la sosta utilizzando le App Telepass-Pay e myCicero.
Per utilizzarle si deve scaricare l’App (gratuita e disponibile per iOS e Android) e scegliere tra i tanti metodi di pagamento messi a disposizione: dalle carte di credito, a Masterpass, al conto corrente. Il servizio di Telepass consente di addebitare il pagamento sul conto corrente del cliente.

Le due nuove applicazioni si affiancheranno quindi al servizio Easypark, che da qualche mese ha acquisito e sostituito Sostafacile, il sistema di pagamento della sosta utilizzato finora in città. Il servizio di Easypark rimarrà attivo sempre prevedendo una commissione a carico degli utilizzatori finali del servizio.

Tutte le App consentono di attivare e disattivare la sosta direttamente dal proprio smartphone: riconoscono automaticamente la zona e la tariffa da applicare (se ciò non avviene è comunque possibile, tramite smartphone, inserire specifici codici di area) e provvedono ad addebitare la sosta. Nel caso invece sia necessario rimanere più del dovuto, non c’è bisogno di tornare all’auto per prolungare la durata della sosta: basta modificarla dal proprio smartphone.

L'utilizzo dei codici senza averne diritto, sarà sanzionato ai sensi del Codice della strada.

Gli ausiliari della sosta verificheranno il corretto uso dei codici tramite i dispositivi in dotazione.

Tutte le istruzioni e le condizioni contrattuali sono disponibili ai link https://www.telepasspay.com/it/home-page e
https://www.mycicero.it.

IMPORTANTE: si avvisano gli utenti che il pagamento della sosta tramite smartphone o altri dispositivi elettronici è un servizio fornito da società terze che è soggetto a costi e condizioni variabili. Gli utenti sono pertanto invitati a prendere visione con attenzione delle condizioni di fruizione di tali servizi e dei relativi costi, che si aggiungono alle tariffe della sosta. I concessionari declinano ogni responsabilità in tal senso.

 

Concorso “Alba in Fiore 2018”. Domande entro il 12 giugno.

Verde pubblico GDivino 4

L’Amministrazione comunale di Alba lancia il concorso “Alba in Fiore 2018”. Possono partecipare tutti coloro che abbelliscono spazi o giardini privati, con fiori o composizioni floreali ed i ristoranti che propongono “il piatto fiorito” con fiori eduli sia come guarnizione che come ingrediente del piatto stesso.

Al concorso possono presentare domanda i condomini di singoli appartamenti, attività commerciali e di ristorazione, orti pubblici e privati.

La partecipazione è gratuita. Bisogna iscriversi entro martedì 12 giugno 2018 utilizzando il modulo di iscrizione presente sul retro del volantino pubblicitario o sul sito www.comune.alba.cn.it. La domanda compilata in tutte le parti può essere consegnata all’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero in piazza Risorgimento, 2 oppure nelle postazioni del Vigile di Quartiere.

Ecco le categorie:


Categoria Allestimenti floreali

1)Partecipanti singoli o singoli fabbricati/appartamenti. Tutti i partecipanti iscritti singolarmente al concorso partecipano in una unica categoria senza distinzione fra balcone, davanzale, cortile.

2)Attività commerciali. Tutti coloro che iscriveranno una attività commerciale”, parteciperanno per un unico premio, senza distinzione fra abbellimento di dehor, vetrine, ecc.

3) Singoli giardini privati

4)Orti urbani pubblici e privati


Categoria Gourmet

1) Piatto fiorito 2018

Il montepremi in palio è di € 1.000,00 diviso in cinque buoni acquisto di prodotti floreali acquistabili nelle attività florovivaistiche aderenti all’iniziativa.

I locali di ristorazione, vincitori dei piatti fioriti, saranno pubblicizzati su alcuni siti legati al territorio albese con la pubblicazione delle fotografie del piatto e i contatti dell’attività commerciale.

Il bando è in distribuzione anche all’Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero e nelle postazioni dei Vigili di Quartiere.

 

SCARICA IL BANDO

SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE

SCARICA IL MANIFESTO