Museo civico archeologico 
e di scienze naturali "Federico Eusebio" di Alba

 
museoalbaFondato nel 1897 per iniziativa di Federico Eusebio, il Museo nacque esclusivamente come raccolta storico-archeologica.
Nel 1976 venne trasferito nell'attuale sede ed arricchito con l'aggiunta di sezioni che illustrano la storia naturale del territorio.
Con il nuovo allestimento, il patrimonio del vecchio Museo archeologico viene integrato con i reperti provenienti dagli scavi effettuati negli ultimi 30 anni, che hanno permesso di sviluppare le conoscenze sulla preistoria e sulla città romana.
Nel suo complesso, quindi, il Museo fornisce il quadro più ampio possibile dell'ambiente locale nel suo divenire naturalistico e storico.


EVENTI - NOVITÁ

La città invisibile
L’area archeologica La città invisibile (situata in piazza Risorgimento, sotto l’edificio che ospita l’Ufficio turistico) offre una panoramica delle trasformazioni urbanistiche subite dalla città nel corso dei secoli. Si conservano infatti tracce del porticato del foro romano e imponenti resti delle case-torre medievali.
 
A partire dal mese di maggio 2019 La città invisibile sarà aperta al pubblico tutti i sabati dalle ore 16 alle 18 al costo di € 3 (ridotto € 1, gratuito under 10 anni). Con lo stesso biglietto di ingresso è possibile accedere anche al Museo civico Federico Eusebio.
 

Mostra "Alba. Nuove luci sul passato", fino a giugno 2020


Le sezioni del Museo

 

Attività didattica del Museo

 

Tariffe di ingresso

 

Sistema Museale Albese

albasotterranea

 

 

 

 

 

 

 

 

 


alt  
Contatta il Museo "F. Eusebio" di Alba


Direttore del Museo: Luisa dott.ssa Albanese

Indirizzo: Via V. Emanuele 19, Alba 
(entrata da Via Maestra - Cortile della Maddalena)
Tel. 0173 292473 - 0173 292475
Email: museo@comune.alba.cn.it

Orario di apertura al pubblico:
dal martedì al venerdì: 15.00-18.00
sabato, domenica e festivi: 10.00-13.00 e 15.00-19.00

LA CITTA’ INVISIBILE
L’area archeologica la “Città Invisibile, situata in Piazza Risorgimento, sotto l’edificio che ospita l’Ufficio Turistico, offre una significativa panoramica delle trasformazioni urbanistiche subite dalla città in quello che fin dall’età romana era il cuore civile e religioso di Alba. Si conservano infatti tracce del porticato del foro di Alba Pompeia e imponenti resti delle case-torre medievali.A partire dal mese di maggio 2019 la “Città invisibile” sarà aperta al pubblico tutti i sabati tra le ore 16 e le ore 18 al costo di € 3 (ridotto € 1, gratuito under 10 anni). Con lo stesso biglietto di ingresso è possibile accedere anche al Museo civico Federico Eusebio.