Semaforo antismog fino al 31 marzo 2019



In vigore i provvedimenti antismog nelle città di Alba e Bra, in recepimento del “Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria del bacino padano” e dalla DGR attuativa n. 42 del 20 ottobre 2017 della Regione Piemonte, estesa a tutte le aree urbane dei comuni con popolazione superiore ai 20mila abitanti.

Le misure antismog previste, condivise da Bra e Alba nell’ambito di un tavolo di concertazione per un’azione territoriale coordinata e congiunta, sono in vigore fino al 31 marzo 2019 e hanno carattere sia stabile che temporaneo, da attivarsi – in quest’ultimo caso - al verificarsi dello sforamento della concentrazione giornaliera di PM10 oltre i livelli di allerta prestabiliti, secondo un “semaforo antismog” a colori crescenti.

Il semaforo antismog è aggiornato ogni lunedì e giovedì ed è consultabile al seguente link:
https://www.arpa.piemonte.it/export/bollettini/semaforo.pdf

 

Limitazioni strutturali
Divieto di circolazione nei giorni feriali in orario 8.30 – 18.30 per i veicoli a motore diesel adibiti al trasporto di persone con un massimo di 8 posti a sedere oltre il conducente e dei mezzi adibiti al trasporto merci con omologazione Euro 3.

Divieti permanenti h 24 per i veicoli Euro 0, qualunque sia l’alimentazione e quelli dalle 8.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì per i diesel Euro 1 e 2. Per tutto il periodo vige inoltre l’obbligo di utilizzare nei generatori di calore a pellets di potenza termica inferiore ai 35 kW dei pellets “certificati” ed è confermato il divieto permanente di combustione all’aperto di materiale vegetale.

Limitazioni temporanee: il semaforo antismog
A queste misure strutturali si affiancano i provvedimenti d’emergenza, validi fino al 31 marzo e attivi al superamento delle soglie di concentrazione giornaliera di PM10 stabiliti dalla Regione Piemonte.
Due le allerte in vigore, a seconda dei livelli previsti dal “semaforo antismog”:

L’allerta di primo livello, di colore arancio,

scatta dopo 4 giorni consecutivi di sforamento della soglia giornaliera di PM10 definita dannosa per la salute umana dalla Oms (50 microgrammi/m3), e prevede:

- divieto di circolazione veicolare dalle ore 8.30 alle 18.30 dei veicoli adibiti al trasporto di persone aventi al massimo 8 posti a sedere oltre il conducente (categoria M1) dotati di motore diesel con omologazione uguale a EURO 4;

- divieto di circolazione veicolare dalle ore 8.30 alle 12.30 il sabato e nei giorni festivi, dei veicoli adibiti al trasporto merci (categorie N1, N2, N3) dotati di motore diesel con omologazione uguale a EURO 1, 2 e 3;

- divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 3 stelle;

- divieto assoluto, per qualsiasi tipologia (falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, scopo intrattenimento, etc…), di combustioni all’aperto;

- l’introduzione del limite a 19°C (con tolleranza di 2°C) per le temperature medie nelle abitazioni, negli spazi ed esercizi commerciali, negli edifici pubblici fatta eccezione per le strutture sanitarie;

- divieto di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe;

- il potenziamento dei controlli con particolare riguardo a rispetto divieti di limitazione della circolazione veicolare, di utilizzo degli impianti termici a biomassa legnosa, di combustioni all’aperto e di divieto di spandimento dei liquami.

L’allerta di secondo livello, di colore rosso, si attiva dopo 10 giorni consecutivi di superamento, misurati nelle stazioni di riferimento, del valore di 50 μg/m3 della concentrazione di PM10. In aggiunta ai provvedimenti relativi all’allerta arancio, prevede:

- divieto di circolazione dei veicoli commerciali con omologazione EURO 1, 2 e 3 diesel, dalle ore 8.30 alle ore 18.30, il sabato e nei giorni festivi, e con omologazione uguale ad EURO 4 diesel, dalle ore 8.30 alle ore 12.30, tutti i giorni;

- divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle.

Le limitazioni alla circolazione non si applicano ad alcune classi di veicoli specificati nell’ordinanza, quali, ad esempio, quelli degli operatori economici che accedono o escono dai posteggi dei mercati settimanali o dalle fiere autorizzate, quelli guidati da conducenti con più di 70 anni, mezzi di soccorso e di forze dell’ordine, autobus e veicoli utilizzati in car pooling da almeno tre persone.

Lo stato del semaforo antismog e l’eventuale attivazione delle misure temporanee sono pubblicati sulla homepage dei siti istituzionali del Comune di Bra e Alba, sul sito della Regione Piemonte (www.regione.piemonte.it) e su quello dell’Arpa regionale (www.arpa.piemonte.gov.it).

Sono interessati dalle limitazioni alla circolazione veicolare il centro abitato di Bra e Alba, nell’area corrispondente alla Ztl ambientale, fatta eccezione per i nuclei e le frazioni non serviti da servizio di trasporto pubblico, alcune strade individuate in modo da consentire l’attraversamento della città e il raggiungimento di parcheggi di assestamento, come meglio specificato sui portali web dei due Enti. In caso di inottemperanza alle disposizioni previste, i trasgressori saranno sanzionati secondo i termini di legge.

In caso di semaforo arancione o rosso, nel Comune di Alba, le misure antismog si applicano nella “Ztl Ambientale”, ovvero al centro abitato di Alba, escluse le zone di località Altavilla, Madonna Como, San Rocco Seno d’Elvio, San Rocco Cherasca, corso Asti, corso Canale, corso Bra, località Scaparoni, Piana Biglini, Piana Gallo, Tangenziale est/ovest della Strada provinciale 3 e 9, Strada provinciale 429 (Alba-Cortemilia).

Per consentire ai veicoli provenienti dalle zone extraurbane di percorrere le principali arterie stradali senza attraversare la città di Alba, sono anche escluse dalla “Ztl Ambientale” alcuni tratti:

• per la provenienza Diano – frazione Ricca d’Alba in direzione corso Cortemilia: corso Langhe, corso Enotria, Strada Cauda, via Franco Centro, corso Europa, via Dario Scaglione, incrocio rotatorio di via Ognissanti, con destinazione Tangenziale;

• per la provenienza Località Altavilla / Madonna Como e San Rocco Seno d’Elvio direzione obbligatoria per Strada Serre, via Santa Margherita, via Rio Misureto, corso Enotria, Strada Cauda, via Franco Centro, corso Europa, via Dario Scaglione incrocio rotatoria di via Ognissanti, con destinazione Tangenziale;

• provenienza incrocio rotatorio via Dario Scaglione / Via Ognissanti direzione piazzale Ferrero parcheggio antistante Società Ferrero S.p.A.

Veicoli esentati dalle limitazioni strutturali alla circolazione:
- veicoli al servizio delle manifestazioni regolarmente autorizzate e veicoli di operatori economici che accedono o escono dai posteggi dei mercati settimanali o delle fiere autorizzate dall'amministrazione comunale. 
- veicoli adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) dalle ore 14.00 alle ore 16.00 dal lunedì al sabato. Le due suddette esenzioni sono valide fino al 01/10/2019.

Esentati anche i veicoli di turnisti e di operatori in servizio di reperibilità, veicoli con a bordo almeno tre persone (car pooling); veicoli delle Forze Armate, degli Organi di Polizia, dei Vigili del Fuoco, dei Servizi di Soccorso, della Protezione Civile in servizio e autoveicoli per rimozione forzata di veicoli, veicoli destinati a interventi su mezzi o rete trasporto pubblico, veicoli destinati alla raccolta rifiuti e nettezza urbana, veicoli adibiti ai servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie animali, veicoli M1 di trasporto pubblico, veicoli diretti verso officine e centri autorizzati, veicoli per il trasporto di portatori di handicap e di soggetti affetti da gravi patologie, in terapia o dimesse da ospedali e Case di cura, veicoli di interesse storico e collezionistico, veicoli di pronto intervento, veicoli di personale in reperibilità, veicoli utilizzati da lavoratori la cui abitazione e/o luoghi di lavoro non sono serviti, negli orari di lavoro, dai mezzi pubblici, veicoli condotti da conducenti che abbiano compiuto il settantesimo anno di età.

Sono esentati dalle limitazioni temporanee alla circolazione:
veicoli del car sharing, macchine operatrici, macchine agricole, mezzi d’opera, veicoli di associazioni o società sportive (solo sabato e domenica con criticità), veicoli per assistenza domiciliare indispensabile, mezzi di medici, veterinari e operatori sanitari in turno di reperibilità nell’orario del blocco, veicoli utilizzati per il trasporto di persone che partecipano a cerimonie funebri o a cerimonie, veicoli al servizio di testate televisive e per riprese cinematografiche, veicoli utilizzati per la distribuzione della stampa periodica, veicoli utilizzati da operatori radiofonici o da giornalisti iscritti all’Ordine.
Esenti anche i gli automezzi che effettuano traslochi, veicoli di imprese che eseguono lavori pubblici, veicoli utilizzati nell’organizzazione di manifestazioni, veicoli per il trasporto di pasti per il rifornimento di mense, veicoli di residenti in altre regioni italiane o all’estero muniti di prenotazione o della ricevuta alberghiera, veicoli di pompe funebri, veicoli utilizzati per il rifornimento di medicinali, veicoli utilizzati dall’Autorità Giudiziaria, dagli Agenti e Ufficiali di Polizia Giudiziaria in servizio, veicoli di persone con un volo aereo prenotato, veicoli che devono essere imbarcati, veicoli ad uso degli uffici diplomatici con targa CD o CC (Corpo Consolare), veicoli condotti da conducenti che abbiano compiuto il settantesimo anno di età.

 

Tutti i dettagli sul testo completo dell’Ordinanza_PM10_Euro_229-15-10-2018.pdf

 

Conferenza stampa "La Primavera di Alba 2019 e la 43ª Fiera Nazionale Vinum"

Giovedì 28 marzo alle ore 17.00 in sala Beppe Fenoglio (Cortile della Maddalena, via Vittorio Emanuele II, Alba) si terrà la presentazione al pubblico e alla stampa di tutti gli appuntamenti di una intensa Primavera e di Vinum, 43ª edizione della Fiera Nazionale dei vini di Langhe, Roero e Monferrato.

Tantissimi appuntamenti che spaziano dalla musica, all’arte, passando per la letteratura, il cinema e il teatro, l’intrattenimento e l’enogastronomia senza dimenticare le occasioni di divertimento per i bambini 
animeranno la capitale delle Langhe fino all’arrivo dell’estate.

 

Interverranno:

Il Sindaco di Alba Maurizio Marello

L’Assessore alla Cultura e Turismo della Città Fabio Tripaldi

La Presidente dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba Liliana Allena

Ufficio Stampa del Comune di Alba

Piazza Risorgimento 1, 12051 ALBA (CN) - Tel. 0173 292248-211

alba@comune.alba.cn.it">alba@comune.alba.cn.it   http://www.comune.alba.cn.it/">www.comune.alba.cn.it

 

 




 

Presentazione progetto Museo del Tartufo 7 marzo ore 17.30

Regione Piemonte | Comune di Alba | Comune di Montà
invitano alla

Presentazione del progetto vincitore del
Concorso "Museo del tartufo di Alba e di Montà d'Alba"

Giovedì 7 marzo alle 17.30
sala Beppe Fenoglio, cortile della Maddalena di Alba
ingresso libero

Saranno presenti:

Sergio Chiamparino, presidente della Regione Piemonte
Antonella Parigi, assessore Cultura e Turismo Regione Piemonte
Maurizio Marello, sindaco di Alba
Giuseppe Costa, sindaco di Montà d'Alba
Architetto Antonello Stella, progetto vincitore
Alessandro Cimenti, presidente Fondazione per l'architettura/Torino
Silvano Valsania, presidente Fondazione casa del tartufo bianco d'Alba
Antonio Degiacomi, presidente Centro Studi del tartufo
Daniele Lupo Jallà, membro della giuria del concorso

Modera: Roberto Fiori, La Stampa

Marzo Donna 2019 con un ricco calendario di appuntamenti

L’Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Alba guidato dall’assessore Rosanna Martini, in collaborazione con la Consulta comunale per la realizzazione delle Pari Opportunità tra uomo e donna, le associazioni e gli enti del territorio, organizza e propone al pubblico la kermesse “Marzo Donna 2019. Eventi, incontri e tavole rotonde sulla figura femminile”.

Un ricco calendario di appuntamenti da sabato 2 a sabato 30 marzo in città per celebrare la giornata internazionale della donna, ogni anno l'8 marzo, per ricordare le conquiste sociali, economiche e politiche, ma anche le discriminazioni e le violenze perpetrate sulle donne, in quasi tutte le parti del mondo.

Ad Alba una serie di eventi per mantenere alta l’attenzione sul tema della prevenzione della violenza, accanto ad iniziative di festa ed incontri per riflettere sul ruolo della donna, sulla storia delle donne, sulla maternità, sulla salute, sul lavoro.

Primo appuntamento sabato 2 marzo alle ore 17.00 in sala Vittorio Riolfo (Via Vittorio Emanuele II n.19 – Cortile della Maddalena) dove le Doule del territorio presentano Marilde Trinchero, autrice del libro “La solitudine delle madri”.

Durante l’incontro le Doule, (figure assistenziali non mediche e non sanitarie che si occupano del supporto alla donna durante tutto il percorso perinatale, dalla gravidanza al post-partum), presenteranno i vari sostegni ed i servizi locali a sostegno delle donne durante e dopo la gravidanza.

A seguire mercoledì 6 marzo alle ore 20.30 in sala Beppe Fenoglio (Via Vittorio Emanuele II n.19 – Cortile della Maddalena) ci sarà “Creatrici di eccellenze”, a cura di Confartigianato Imprese Cuneo - Movimento Donne Impresa, per valorizzare l’artigianalità e l’eccellenza delle donne cuneesi, ambasciatrici di quel “saper fare” nel cibo che rende “unici” i sapori del nostro territorio.

Giovedì 7 marzo dalle ore 8.00 alle ore 18.00 nell’Ospedale San Lazzaro (Via P.Belli, 26) “Una rosa per fermare il tumore al seno”. Le volontarie dell’Andos (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) distribuiranno, ad offerta, rose a sostegno della ricerca e cura del tumore della mammella.

Mentre alle ore 17.30 nella sala “Casa Opere Diocesane” la Libreria L’Incontro propone “Brindisi alle donne” un appuntamento della rassegna “Invito alla poesia” al femminile per raccontare mestieri e professioni delle donne “Dalla Lavandaia alla Locandiera” con la professoressa Madì Drello.

Nel giorno della festa della donna, venerdì 8 marzo, dalle ore 18.30 alle ore 19.30 nella sede di Apro Formazione (Corso Barolo, 8) c’è “Ago, Filo, Trucco, Parrucco. La donna, ieri, oggi … e domani?”, una passerella con gli studenti della scuola per rappresentare i volti delle donne. L’evento è a cura dell’associazione “Mai + Sole” e di Apro Formazione.

Sempre per l’8 marzo, il Gruppo Terziario Donna Alba, aderente all’A.c.a. Associazione Commercianti Albesi, propone l’iniziativa “8% per l’8 marzo”. In collaborazione con “Alba sotto le Torri”, “Albauno” e “Albapiù”, i negozi aderenti all’iniziativa riconosceranno uno sconto dell’8% a tutte le donne, nella giornata dell’8 marzo 2019. I negozi aderenti all’iniziativa sono riconoscibili grazie ad una locandina sulla vetrina raffigurante una donna stilizzata con tema floreale.

Sempre a cura del Gruppo Terziario Donna Alba la cena benefica “Fiera di essere Donna” all’Accademia Alberghiera di Alba – Apro Formazione, venerdì 8 marzo alle ore 20.00. Il ricavato della serata sarà devoluto all’associazione “Mai + Sole” che da anni si occupa delle donne e dei bambini vittime di violenza.

Altri eventi anche sabato 9 marzo. Dalle ore 8.00 alle ore 13.00 in Via Cavour, angolo Piazza San Francesco, l’associazione “Mai + Sole” offrirà sacchetti di pane con lo slogan “La violenza sulle donne è pane quotidiano” per sensibilizzare la popolazione affinché la violenza fisica e psicologica non diventi … pane quotidiano.

Mentre dalle ore 9.30 alle ore 13.00 nella sala conferenze di Palazzo Banca d’Alba (Via Cavour, 4), la Fidapa - BPW Italy sezione di Alba organizza il convegno "Donna e Sport".

Nel pomeriggio alle ore 15.00 nella Libreria Bookeria (Via Paruzza, 8) “Donne d'Essenza: Laboratorio sensoriale che nasce all'insegna della domanda provocatoria: “Qual è il profumo di ogni anima?”.

Alle ore 16.00, nella Libreria Marameo (Via P.Belli n.20/B) “Storie di donne. Vieni a conoscere Malala”, per un ciclo di appuntamenti dedicati a figure femminili che hanno segnato o stanno ancora segnando la storia.

In serata alle ore 21.00 sul palco della sala “Michelangelo Abbado” del Teatro Sociale “G. Busca” (Piazza Vittorio Veneto, 3), nell’ambito della stagione teatrale, in collaborazione con l’assessorato alle Pari opportunità, c’è lo spettacolo “Traviata l’intelligenza del cuore” di Lella Costa e Gabriele Vacis, con il maestro Davide Carmarino al pianoforte, Scilla Cristiano soprano, Giuseppe Di Giacinto tenore. Musica Giuseppe Verdi, Franco Battiato, Tom Waits e Marianne Faithufull. Lella Costa torna a confrontarsi con l’opera teatrale-musicale scritta con Gabriele Vacis che rende omaggio a tutte le “traviate” del mondo. E lo fa non solo attualizzando un tema che continua ad essere centrale nella sua poetica, 'l'intelligenza del cuore', ma rivedendo insieme a Gabriele Vacis la messinscena.

Si prosegue domenica 10 marzo dalle ore 10.00 alle ore 16.00 al Fuori CitaBiunda (Via Biglino, 1) c’è “We want sex (equality)”. A cura del Collettivo De-Generi, un confronto sul mondo del lavoro in relazione a genere e sessualità con le sociologhe Cristina Solera e Giulia Selmi.

Sempre domenica 10 marzo c’è l’iniziativa “In Bici con le Donne”, una biciclettata non competitiva su un percorso 7 chilometri lungo le vie e le strade di Alba, con ritrovo alle ore 13.30 e partenza alle ore 14.00 dal piazzale ex deposito Satti in Corso Matteotti. L’evento è organizzato da Gruppo Terziario Donna Alba dell’A.c.a., in collaborazione con la Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta). Per l’iniziativa, l’Amministrazione comunale e Bus Company metteranno a disposizione 30 bici a pedalata assistita.

Più tardi, alle ore 16.00 nella sala Consiglio “Teodoro Bubbio” del Palazzo comunale incontro con la campionessa di Handbike Francesca Fenocchio, medaglia d’argento alle Paralimpiadi di Londra 2012.

A seguire mercoledì 13 marzo alle ore 20.30 nel Cine Teatro Moretta (Corso Langhe, 106) lo spettacolo teatrale “Scarpette rosse – Storia di un desiderio”. Una drammaturgia di Emanuele Aldrovandi sulla tematica della ricerca dell’individualità nell’adolescenza, con la regia di Massimo Somaglino. Con Alessia Candido e Miriam Costamagna voce madre, Francesca Porrini scene, Eliana Borgonovo e Andrea Lopez Nunes costumi e realizzazione pupazzo, Eliana Borgonovo disegno luci, Roberta Faiolo assistente regia, Andrea Lopez Nunes organizzazione, Paola A. Binetti produzione BIBOteatro. Per adulti e ragazzi dai 9 anni in su, durata 50 minuti. Linguaggi del teatro d’attore, con elementi scenici e un pupazzo animato. L’evento è a cura dell’associazione Omeopatica Albese.

Giovedì 14 marzo dalle 20.30 la Libreria Bookeria propone “Da Donna a Donna”. Una serata dedicata al piacere femminile guidata da Manuela Moretto.

Altro evento venerdì 15 marzo alle ore 21.00 nella sala “Casa Opere Diocesane” in via Mandelli, 9 l'Ufficio Pastorale per la famiglia della Diocesi propone “Maria di Magdala e Madeleine Delbrel: quando la testimonianza è donna!”. Interverranno Lidia e Battista Galvagno.

Sabato 16 marzo alle ore 16.00, nella Libreria Marameo (Via P.Belli n.20/B) “Storie di donne. Vieni a conoscere Margherita Hack”.
Mentre dalle ore 17.30 nella Libreria Bookeria c’è “Al femminile. Autori, autrici e personaggi senza stereotipi attraverso la letteratura”. A cura di Mariapaola Pesce coordinatrice del progetto Omero. Gli scrittori raccontano i libri.

Poi, mercoledì 20 marzo alle ore 21.00 nella sala “Casa Opere Diocesane” l'associazione Famigliarmente propone “Il piacere di scoprire e scoprirti: piccolo viaggio alla scoperta del nostro essere donna nella società, nella famiglia e dentro di noi”. Con Valentina Politanò, psicologa e psicoterapeuta, una serata di incontro attraverso esercizi di comunicazione non verbale, espressioni corporee e giochi di ruolo.

Giovedì 21 marzo dalle ore 17.00 alle ore 18.30 nella Libreria Bookeria ci sono le “Letture animate per bambini: Il drago Aidar”, a cura di Luna di Lana Animazione.

Sabato 23 marzo alle ore 16.00, nella Libreria Marameo “Storie di donne. Vieni a conoscere Rita Levi Montalcini”.

Dalle ore 18.00 la Libreria Bookeria propone il “Laboratorio creativo di pittura con il vino” grazie a Purpleryta.

Lunedì 25 marzo dalle ore 20.30 nella Libreria Bookeria un evento serale legato alla Pasqua, a cura della wedding planner Cinzia Gai.

Altro evento venerdì 29 marzo dalle 8.30 alle 18.30 nel Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” (Piazza Medford, 3), con il convegno “La contraccezione difficile dall’adolescenza alla menopausa”, giornata di approfondimento rivolta agli operatori sanitari che si occupano del tema della contraccezione.

Ultimi appuntamenti della manifestazione sabato 30 marzo. Alle ore 16.00, nella Libreria Marameo c’è “Storie di donne. Vieni a conoscere Rosa Parks”.

Nel calendario di Marzo Donna 2019 anche i concerti di Alba Music Festival dedicati alla festa della donna con la presenza di artiste femminili. Il primo è domenica 17 marzo, ore 16.30 a Bra. Nel Coro della Chiesa di Santa Chiara c’è “Il canto del cigno - Viaggio nel Romanticismo”. Sul palco Barbara Rizzi e Antonio Nimis in duo pianistico a quattro mani. Musiche di Brahms, Schubert.

Altre note domenica 24 marzo, alle ore 11.00 nella Chiesa di San Giuseppe ad Alba “La canzone napoletana prima della canzone napoletana”. Ensemble Festa Rustica con strumenti originali. Giorgio Matteoli flauti dolci e maestro di concerto, Enrica Mari soprano, Matteo Scarpelli violoncello barocco, Luca Ambrosio clavicembalo.

Sempre domenica 24 marzo ma alle ore 16.30 a Bra nel Coro della Chiesa di Santa Chiara il concerto “Voci all’Opera” con Sun Hee Park soprano, Giannandrea Agnoletto pianoforte su musiche di Rossini, Mozart.

In programma anche il progetto “Farsi del bene fa bene”, a cura dell’associazione Zonta Club Alba Langhe e Roero, in collaborazione con l’Assessorato alle Pari Opportunità e l’associazione Mai + Sole per un percorso di autodifesa ed autostima rivolto alle donne albesi. Quattro appuntamenti settimanali. La prima sessione sperimentale parte giovedì 7 marzo dalle ore 18.30 alle ore 20.00 nel salone Polifunzionale del Centro Anziani comunale di Via G. Govone, 11.

«La rassegna Marzo Donna – dichiara l’assessore comunale alle Pari opportunità Rosanna Martiniè giunta alla quinta edizione. Negli anni il calendario si è arricchito enormemente grazie alla collaborazione con la Consulta per la realizzazione delle Pari Opportunità e le numerose associazioni e realtà cittadine. Sull’argomento è stato fatto un lavoro pressoché costante anche in altri periodi dell’anno con diverse iniziative anche nelle scuole, per mantenere alta l’attenzione sui diritti delle donne e non darli mai per scontati. È un lavoro di sensibilizzazione importante che deve continuare, soprattutto per prevenire e contrastare il fenomeno della violenza sulla donna ma anche per raggiungere quella parità di diritti tra uomo e donna purtroppo ancora distante».

La rassegna è stata presentata al pubblico e alla stampa nella tarda mattinata di giovedì 21 febbraio nella sala Resistenza del Palazzo comunale di Alba.

Oltre all’assessore Rosanna Martini, sono intervenute anche la vice presidente della Consulta comunale per la realizzazione delle Pari Opportunità tra uomo e donna Daniela Laura Balestra, Maura Reolfi di Apro Formazione, Angelica Mosca Zonta Club Alba Langhe Roero, Patrizia Pecollo presidente dell’associazione Omeopatica Albese, Orsola Bonino dell’associazione Mai + Sole, Silvia Anselmo vice presidente dell’Associazione Commercianti Albesi, Margherita Magliano di Famigliarmente, Nadia Bartolucci di Mondo Doula ed Elisabetta Brovia di Fiab Alba.