Emergenze incendi boschivi

 

 Immagine incendio boschivo

In questa sezione sono raccolte le notizie necessarie ai cittadini per essere informati sugli stati di pericolosità incendi boschivi e sui comportamenti corretti da attuare di conseguenza.

 

ANNO 2017

SI INFORMA LA POPOLAZIONE

 

CHIUSURA STATO DI MASSIMA PERICOLOSITA'

La Regione Piemonte, con determinazione n.2810 del 11/09/2017, ha decretato la CHIUSURA dello stato di massima pericolosità incendi boschivi, a partire dal 12/09/2017, su tutto il territorio regionale del Piemonte, ai sensi della Legge 21/11/2000 n.353 e Legge Regionale 19/11/2013 n.21

 

AGOSTO 2017

 

DICHIARAZIONE STATO MASSIMA PERICOLOSITA' INCENDI BOSCHIVI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE DEL PIEMONTE A PARTIRE DAL 22 AGOSTO 2017

 

La Regione Piemonte, con Determinazione Dirigenziale n.2623 del 121/08/2017 del Settore Protezione Civile ha decretato: LO STATO DI MASSIMA PERICOLOSITA' PER GLI INCENDI BOSCHIVI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE A PARTIRE DAL GIORNO 22 AGOSTO 2017, ai sensi della Legge 21/11/2000 n.353 e Legge Regionale 19/11/2013 n.21 .

Pertanto, in applicazione dell'art.11 comma 6 della L.R.21/2013:
SONO VIETATI L'ACCENSIONE DI FUOCHI O L'ABBRUCIAMENTO DIFFUSO DI MATERIALE VEGETALE IN TERRENI BOSCATI, PASCOLIVI O CESPUGLIATI A PARTIRE DA UNA DISTANZA INFERIORE A 100 METRI DA ESSI.

IN PARTICOLARE, E' VIETATO

ACCENDERE FUOCHI, FAR BRILLARE MINE, USARE APPARECCHI A FIAMMA O ELETTRICI PER TAGLIARE METALLI, USARE MOTORI, FORNELLI O INCENERITORI CHE PRODUCANO FAVILLE O BRACE, ACCENDERE FUOCHI D'ARTIFICIO, FUMARE, DISPERDERE MOZZICONI O FIAMMIFERI ACCESI, LASCIARE VEICOLI A MOTORE INCUSTODITI A CONTATTO CON MATERIALE VEGETALE COMBUSTIBILE O COMPIERE OGNI ALTRA OPERAZIONE CHE POSSA CREARE COMUNQUE PERICOLO MEDIATO O IMMEDIATO DI INCENDIO.

Inoltre, in applicazione dell'art.14 della L.R.21/2013:

1. Le violazioni dei divieti di cui all'art.11, comma 2 e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 4 e 5 comportano l'applicazione di sanzioni amministrative da un minimo di 200 euro ad un massimo di 2.000 euro.

2. Le violazioni di divieti e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 3 e 6, comportano l'applicazione delle sanzioni previste dall'art.10 della Legge 353/2000.

E' fatto d'obbligo di osservare e far applicare le disposizioni ivi indicate

 

 

 

 

 

LUGLIO 2017

                                                PREVENZIONE INCENDI BOSCHIVI E DI INTERFACCIA
 

Considerato il periodo estivo altamente siccitoso, anche su sollecitazione della Prefettura di Cuneo, si invitano i proprietari di terreni che confinano con case isolate o zone urbane a collaborare provvedendo alla manutenzione delle aree incolte, alla pulizia del sottobosco nei propri terreni e fossi confinanti al fine di prevenire fenomeni di innesco di incendio o il propagarsi degli stessi con grave pericolo per la popolazione e il territorio.

Inoltre come già evidenziato, nei periodi di rischio incendio, si ricorda che in applicazione dell'art.11 comma 6 della L.R.21/2013 sono vietati:

l'accensione di fuochi o l'abbruciamento diffuso di materiale vegetale in terreni boscati, pascolivi o cespugliati a partire da una distanza inferiore a 100 metri da essi.


in particolare, e' vietato

  • accendere fuochi,
  • usare apparecchi a fiamma o elettrici che producano faville o brace,
  • accendere fuochi d'artificio,
  • fumare, disperdere mozziconi o fiammiferi accesi,
  • lasciare veicoli a motore incustoditi a contatto con materiale vegetale combustibile
  • compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo mediato o immediato di incendio.

 

 

 

 

APRILE 2017

Che la Regione Piemonte, con Determinazione Dirigenziale n.1117 del 18/04/2017 del Settore Protezione Civile ha decretato: LO STATO DI MASSIMA PERICOLOSITA' PER GLI INCENDI BOSCHIVI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE A PARTIRE DAL GIORNO 19 APRILE 2017, ai sensi della Legge 21/11/2000 n.353 e Legge Regionale 19/11/2013 n.21 .

Pertanto, in applicazione dell'art.11 comma 6 della L.R.21/2013:
SONO VIETATI L'ACCENSIONE DI FUOCHI O L'ABBRUCIAMENTO DIFFUSO DI MATERIALE VEGETALE IN TERRENI BOSCATI, PASCOLIVI O CESPUGLIATI A PARTIRE DA UNA DISTANZA INFERIORE A 100 METRI DA ESSI.

IN PARTICOLARE, E' VIETATO

ACCENDERE FUOCHI, FAR BRILLARE MINE, USARE APPARECCHI A FIAMMA O ELETTRICI PER TAGLIARE METALLI, USARE MOTORI, FORNELLI O INCENERITORI CHE PRODUCANO FAVILLE O BRACE, ACCENDERE FUOCHI D'ARTIFICIO, FUMARE, DISPERDERE MOZZICONI O FIAMMIFERI ACCESI, LASCIARE VEICOLI A MOTORE INCUSTODITI A CONTATTO CON MATERIALE VEGETALE COMBUSTIBILE O COMPIERE OGNI ALTRA OPERAZIONE CHE POSSA CREARE COMUNQUE PERICOLO MEDIATO O IMMEDIATO DI INCENDIO.

Inoltre, in applicazione dell'art.14 della L.R.21/2013:

1. Le violazioni dei divieti di cui all'art.11, comma 2 e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 4 e 5 comportano l'applicazione di sanzioni amministrative da un minimo di 200 euro ad un massimo di 2.000 euro.

2. Le violazioni di divieti e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 3 e 6, comportano l'applicazione delle sanzioni previste dall'art.10 della Legge 353/2000.

E' fatto d'obbligo di osservare e far applicare le disposizioni ivi indicate

 

 

 

 




ANNO 2016

SI INFORMA LA POPOLAZIONE

DICEMBRE 2016

Che la Regione Piemonte, con Determinazione Dirigenziale n.3932 del 28/12/2016 del Settore Protezione Civile ha decretato: LO STATO DI MASSIMA PERICOLOSITA' PER GLI INCENDI BOSCHIVI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE A PARTIRE DAL GIORNO 30 DICEMBRE 2016, ai sensi della Legge 21/11/2000 n.353 e Legge Regionale 19/11/2013 n.21 .

Pertanto, in applicazione dell'art.11 comma 6 della L.R.21/2013:
SONO VIETATI L'ACCENSIONE DI FUOCHI O L'ABBRUCIAMENTO DIFFUSO DI MATERIALE VEGETALE IN TERRENI BOSCATI, PASCOLIVI O CESPUGLIATI A PARTIRE DA UNA DISTANZA INFERIORE A 100 METRI DA ESSI.

IN PARTICOLARE, E' VIETATO

ACCENDERE FUOCHI, FAR BRILLARE MINE, USARE APPARECCHI A FIAMMA O ELETTRICI PER TAGLIARE METALLI, USARE MOTORI, FORNELLI O INCENERITORI CHE PRODUCANO FAVILLE O BRACE, ACCENDERE FUOCHI D'ARTIFICIO, FUMARE, DISPERDERE MOZZICONI O FIAMMIFERI ACCESI, LASCIARE VEICOLI A MOTORE INCUSTODITI A CONTATTO CON MATERIALE VEGETALE COMBUSTIBILE O COMPIERE OGNI ALTRA OPERAZIONE CHE POSSA CREARE COMUNQUE PERICOLO MEDIATO O IMMEDIATO DI INCENDIO.

Inoltre, in applicazione dell'art.14 della L.R.21/2013:

1. Le violazioni dei divieti di cui all'art.11, comma 2 e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 4 e 5 comportano l'applicazione di sanzioni amministrative   da un minimo di 200 euro ad un massimo di 2.000 euro.

2. Le violazioni di divieti e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 3 e 6, comportano l'applicazione delle sanzioni previste dall'art.10 della Legge 353/2000.

E' fatto d'obbligo di osservare e far applicare le disposizioni ivi indicate

 

 

 

GENNAIO 2016

Che la Regione Piemonte con Determinazione n.107 del 19/01/2016 ha decretato: LO STATO DI MASSIMA PERICOLOSITA' PER GLI INCENDI BOSCHIVI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE A PARTIRE DAL GIORNO 21 GENNAIO 2016, ai sensi della Legge 21/11/2000 n.353 e Legge Regionale 19/11/2013 n.21 .

Pertanto, in applicazione dell'art.11 comma 6 della L.R.21/2013:
SONO VIETATI L'ACCENSIONE DI FUOCHI O L'ABBRUCIAMENTO DIFFUSO DI MATERIALE VEGETALE IN TERRENI BOSCATI, PASCOLIVI O CESPUGLIATI A PARTIRE DA UNA DISTANZA INFERIORE A 100 METRI DA ESSI.

IN PARTICOLARE, E' VIETATO

ACCENDERE FUOCHI, FAR BRILLARE MINE, USARE APPARECCHI A FIAMMA O ELETTRICI PER TAGLIARE METALLI, USARE MOTORI, FORNELLI O INCENERITORI CHE PRODUCANO FAVILLE O BRACE, ACCENDERE FUOCHI D'ARTIFICIO, FUMARE, DISPERDERE MOZZICONI O FIAMMIFERI ACCESI, LASCIARE VEICOLI A MOTORE INCUSTODITI A CONTATTO CON MATERIALE VEGETALE COMBUSTIBILE O COMPIERE OGNI ALTRA OPERAZIONE CHE POSSA CREARE COMUNQUE PERICOLO MEDIATO O IMMEDIATO DI INCENDIO.

Inoltre, in applicazione dell'art.14 della L.R.21/2013:

1. Le violazioni dei divieti di cui all'art.11, comma 2 e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 4 e 5 comportano l'applicazione di sanzioni amministrative   da un minimo di 200 euro ad un massimo di 2.000 euro.

2. Le violazioni di divieti e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 3 e 6, comportano l'applicazione delle sanzioni previste dall'art.10 della Legge 353/2000.

E' fatto d'obbligo di osservare e far applicare le disposizioni ivi indicate

 

CHIUSURA STATO DI MASSIMA PERICOLOSITA'

La Regione Piemonte, con determinazione n.286 del 08/02/2016, ha decretato la CHIUSURA dello stato di massima pericolosità incendi boschivi, a partire dal 09/02/2016, su tutto il territorio regionale del Piemonte, ai sensi della Legge 21/11/2000 n.353 e Legge Regionale 19/11/2013 n.21






ANNO 2015

SI INFORMA LA POPOLAZIONE

Che la Regione Piemonte con Determinazione n.3254 del 10/11/2015 ha decretato: LO STATO DI MASSIMA PERICOLOSITA' PER GLI INCENDI BOSCHIVI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE, ai sensi della Legge 21/11/2000 n.353 e Legge Regionale 19/11/2013 n.21 .

Pertanto, in applicazione dell'art.11 comma 6 della L.R.21/2013:
SONO VIETATI L'ACCENSIONE DI FUOCHI O L'ABBRUCIAMENTO DIFFUSO DI MATERIALE VEGETALE IN TERRENI BOSCATI, PASCOLIVI O CESPUGLIATI A PARTIRE DA UNA DISTANZA INFERIORE A 100 METRI DA ESSI.

IN PARTICOLARE, E' VIETATO

ACCENDERE FUOCHI, FAR BRILLARE MINE, USARE APPARECCHI A FIAMMA O ELETTRICI PER TAGLIARE METALLI, USARE MOTORI, FORNELLI O INCENERITORI CHE PRODUCANO FAVILLE O BRACE, ACCENDERE FUOCHI D'ARTIFICIO, FUMARE, DISPERDERE MOZZICONI O FIAMMIFERI ACCESI, LASCIARE VEICOLI A MOTORE INCUSTODITI A CONTATTO CON MATERIALE VEGETALE COMBUSTIBILE O COMPIERE OGNI ALTRA OPERAZIONE CHE POSSA CREARE COMUNQUE PERICOLO MEDIATO O IMMEDIATO DI INCENDIO.

Inoltre, in applicazione dell'art.14 della L.R.21/2013:

1. Le violazioni dei divieti di cui all'art.11, comma 2 e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 4 e 5 comportano l'applicazione di sanzioni amministrative   da un minimo di 200 euro ad un massimo di 2.000 euro.

2.Le violazioni di divieti e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 3 e 6, comportano l'applicazione delle sanzioni previste dall'art.10 della Legge 353/2000.

E' fatto d'obbligo di osservare e far applicare le disposizioni ivi indicate






CHIUSURA STATO DI MASSIMA PERICOLOSITA'

La Regione Piemonte, con determinazione n.1 del 04/01/2016, ha decretato la CHIUSURA dello stato di massima pericolosità incendi boschivi su tutto il territorio regionale del Piemonte, ai sensi della Legge 21/11/2000 n.353 e Legge Regionale 19/11/2013 n.21