Clinica legale: carcere e diritti I, per detenuti e studenti

Sabato 7 settembre dalle ore 15.00 alle 16.30 i detenuti del carcere di Alba si confronteranno con docenti e studenti della "Clinica legale: carcere e diritti I" (titolare del corso: prof.ssa Cecilia Blengino) del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Torino.

Il concetto base delle cliniche legali è che gli studenti, già durante il loro percorso formativo universitario, debbano avere la possibilità non solo di apprendere in maniera teorica il sapere giuridico, ma anche di entrare in contatto con il diritto vivente.

La Clinica legale - attiva anche in altri ambiti: vittime di tratta, persone senza fissa dimora, famiglie e minori, disabilità - costituisce uno strumento privilegiato per il raggiungimento di tale obiettivo, trattandosi di un metodo didattico basato sull'apprendimento esperienziale volto allo sviluppo non solo di "conoscenze", ma anche di "abilità" e "valori", nonché alla promozione della giustizia sociale.

Il programma promuove l’attività di rete nel supporto a persone in difficoltà avvalendosi della collaborazione di istituzioni come il Provveditorato Regionale dell'Amministrazione Penitenziaria, la Magistratura, le Forze dell'ordine, il Garante Regionale e i Garanti Comunali dei diritti delle persone private della libertà personale; coinvolgendo avvocati esperti in esecuzione penale, realtà del terzo settore e del mondo associativo.

L’incontro, promosso dal Garante comunale Alessandro Prandi in collaborazione con la Casa di Reclusione “Giuseppe Montalto” di Alba, vedrà la partecipazione della dottoressa Costanza Agnella, tutor della Clinica legale: carcere e diritti I, del Garante regionale Bruno Mellano e di alcuni studenti del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino. Verranno affrontati alcuni aspetti legati al reinserimento lavorativo e sociale dei detenuti.