Dal 4 febbraio alunni in classe nella nuova scuola media Moretta

Mercoledì 30 gennaio la prima Commissione Consigliare di Alba ha visitato la nuova scuola media della Moretta in via Carlo Cencio. La struttura iniziata nel marzo 2016 è finita all’interno e da lunedì 4 febbraio accoglierà i 270 studenti della scuola media “Sandro Pertini” attualmente dislocata in via San Paolo.


I ragazzi occuperanno 12 delle 15 aule della scuola ad indirizzo musicale. Mentre da luglio troveranno sede nell’istituto anche la segreteria e la presidenza della scuola “Umberto Sacco” dell’Istituto Comprensivo Moretta.

Una struttura moderna e funzionale, a due piani. Al pian terreno 15 aule, sala insegnanti, segreteria, bidelleria, 4 blocchi di servizi igienici, 2 ampi spazi ricreativi comuni. Al primo piano c’è l’aula magna con accesso esterno autonomo per essere utilizzata per incontri e conferenze, anche in orari di chiusura della scuola. Presenti anche un laboratorio di informatica, aula disegno, laboratorio di scienze, un ampio e moderno laboratorio musicale, la biblioteca, l’aula di sostegno, locali per deposito e archivio e due blocchi di servizi igienici.


Costruita secondo le normative antincendio e antisismiche, ha anche un impianto fotovoltaico e geotermico per renderla autonoma dal punto di vista energetico. L’opera è stata finanziata interamente dall’Amministrazione comunale.

Durante la visita, il sindaco Maurizio Marello, con il vice sindaco ed assessore all’Istruzione Elena Di Liddo e l’assessore ai Lavori pubblici Alberto Gatto, ha guidato all’interno dell’edificio i consiglieri comunali: il presidente della prima Commissione Carlo Bo e poi Giovanni Altare, Mario Marano, Pierangela Castellengo, Tina Ciongoli, Pierangelo Bonardi, Ivano Martinetti, Emanuele Bolla, Mario Canova, Domenico Boeri, accanto a referenti del Comitato di quartiere, esponenti dell’impresa e dipendenti dell’ufficio tecnico comunale.

La struttura completamente definita all’interno, è da completare nella parte esterna dove saranno presto realizzati un ampio spazio per le attività ludico-sportive e la ricreazione degli studenti, il parcheggio con 55 posti auto, marciapiedi, aiuole, impianto di illuminazione ed irrigazione, spazi verdi e recinzione di delimitazione con muretti in cemento armato e sovrastante rete metallica plastificata.

Durante la visita, alcuni consiglieri di opposizione nel complimentarsi con l’Amministrazione per la realizzazione dell’imponente struttura, hanno palesato perplessità sull’apertura della scuola agli alunni, mentre sono in corso i lavori di completamento all’esterno.

A loro il Sindaco Maurizio Marello ha risposto: «Sulla sicurezza dei ragazzi sarò più tranquillo da lunedì 4 febbraio quando gli studenti saranno in questa scuola che non ora. La sede di via San Paolo è vecchia e richiede parecchi lavori per la messa in sicurezza, finora non fatti perché non è facile intervenire in casa d’altri. Questa scuola all’interno è perfettamente finita. Anche alla scuola media del Mussotto ed al Liceo Artistico “Pinot Gallizio” i ragazzi sono entrati in classe mentre i lavori esterni erano ancora da fare».

Ai consiglieri che hanno lamentato la mancanza della mensa e della palestra all’interno della struttura, il Sindaco Maurizio Marello ha detto: «I ragazzi della scuola media non hanno il rientro pomeridiano e quindi pranzano a casa. Nei casi di rientro, ci sarà un servizio di bus che porterà gli studenti in mensa e li riporterà a scuola. Per la palestra è stato scelto di creare la struttura coprendo la pista di pattinaggio del vicino Impianto Sportivo “Paolo Brusco” che sarà utilizzata anche dalla scuola».

Per quanto riguarda il traffico all’esterno dell’istituto, «l’Amministrazione - hanno spiegato il sindaco Maurizio Marello e l’assessore Alberto Gattoha istituito il senso unico in via Carlo Cencio, direzione da via Giuseppe Saragat a via Ottavia Amerio Ferrero. Le vie di uscita sono via Rio Misureto e Via Pinot Gallizio. Inoltre, nel cortile della scuola saranno realizzati 55 posti auto e si potrà parcheggiare anche sul piazzale di fronte. Intanto, l’Amministrazione monitorerà la situazione ed implementerà altre soluzioni se necessarie».