L’Amministrazione ha incontrato gli esponenti dei comitati di quartiere

Sabato 12 gennaio nella sala Giunta del Palazzo comunale di Alba il Sindaco Maurizio Marello, insieme agli assessori Luigi Garassino ed Alberto Gatto, accanto al Consigliere con delega ai quartieri Claudio Tibaldi, ha incontrato gli esponenti dei 9 comitati di quartiere cittadini: Vivaro, Moretta Corso Langhe, Piana Biglini, Piave, Moretta Due, Mussotto, San Cassiano, Scaparoni e Centro Storico.

Il confronto è stato chiesto al Sindaco Marello dai presidenti dei comitati di quartiere con un’e-mail accompagnata dal verbale dell’incontro tra i presidenti del 21 novembre, per concordare una linea comune su come lavorare per la città.

All’incontro i referenti dei quartieri hanno chiesto di incontrare il sindaco almeno 3 o 4 volte all’anno e di essere consultati preventivamente sulle decisioni dell’Amministrazione relative alle varie zone della città.

Su questo il Sindaco Maurizio Marello ha ricordato che tra l’Amministrazione ed i presidenti dei comitati di quartiere «c’è una costante interlocuzione anche attraverso gli uffici comunali. Nell’ultimo anno siamo riusciti a mettere in pista un bel po’ di risposte grazie alla disponibilità delle risorse. Il comitati di quartiere sono stati ripristinati dalla nostra Amministrazione e sicuramente proseguiranno anche con i futuri sindaci. Sulle diverse opere dell’ultimo periodo, solo in ottobre c’è stato lo sblocco dell’avanzo di amministrazione di 3 milioni e 700 mila euro e quindi abbiamo dovuto fare le gare ed impegnarli entro dicembre. Non è stato difficile perché i progetti erano già pronti ma non è stato neanche semplice rispettare una scadenza così impellente».

Per quanto riguarda il nuovo assetto del trasporto pubblico locale, il Sindaco Marello ha ricordato che nella riorganizzazione sono state assecondate anche le richieste dei Comitati di Quartiere attraverso l’attivazione delle linee in via Vivaro e via Rorine.
Per svuotare il centro dal traffico, i referenti dei quartieri hanno proposto la realizzazione di parcheggi in periferia dove lasciare l’auto e prendere l’autobus ed un biglietto unico integrato per i pendolari che si muovono con diversi mezzi di trasporto pubblico.

Oltre a ciò, durante l’incontro si è parlato anche di viabilità, in particolare del terzo ponte sul Tanaro, della nuova strada tra la Rotonda della Vigna e San Cassiano, dello stanziamento delle somme per la nuova strada tra Corso Canale e Viale Industria, della strada parallela a corso Asti collegamento tra la zona dell’ipermercato Self e la rotatoria del Mogliasso, della nuova pista ciclabile tra Alba, Gallo Grinzane e Roddi.
Sul tavolo anche la viabilità intorno alla nuova scuola media in zona Moretta aperta dal 4 febbraio, la nuova rotonda per Scaparoni a cura di Anas, gli eventi e i mercati nei diversi quartieri. E tra un argomento e l’altro, il referente del quartiere Vivaro ha chiesto all’Amministrazione il restauro dei marciapiedi in via Strada di Mezzo.

Si è parlato anche di sicurezza in città e del nuovo progetto di 238 mila euro per l’installazione delle telecamere di sicurezza pubblica con l’interazione dei contenuti video tra Forze di Polizia e Polizia locale.

A fine incontro l’assessore ai Lavori pubblici Alberto Gatto ha comunicato ai presenti le opere in partenza nelle varie zone cittadine. A Mussotto l’asfaltatura di Strada Riondello, la recinzione dei giardini sulla stessa strada, i punti luce su strada Riddone, il prolungamento dei marciapiedi di Corso Canale fino al confine con Guarene, l’ampliamento del cimitero; a Piana Biglini e Scaparoni l’ampliamento del cimitero e la realizzazione di due tratti di marciapiede; su Via Vivaro l’intervento per la raccolta delle acque in via Strada di Mezzo e l’asfaltatura della Rotonda della Vigna e di corso Nebbiolo; nel Quartiere Moretta Corso Langhe l’asfaltatura di una parte di Corso Enotria, il restauro dell’area mercato di Corso Langhe, il restauro del parco giochi “G. Dalmasso”, i punti luce e gli attraversamenti pedonali su Corso Cortemilia, l’installazione di un nuovo bagno pubblico autopulente e la realizzazione della rotonda tra Corso Cortemilia e Strada Sottoripa; a San Cassiano la casa dell’acqua è già stata realizzata e saranno restaurati i ponticelli del Villaggio San Cassiano; nel quartiere Piave è previsto il restauro dell’area mercato di Corso Europa, la realizzazione di un nuovo bagno pubblico autopulente, il rifacimento di alcuni attraversamenti pedonali in via Pietro Ferrero. Oltre a ciò, si è lavorato e si sta lavorando sulla pulizia dei torrenti Cherasca, Riddone e Rio Misureto e sul rifacimento degli impianti di illuminazione ex proprietà Enel Sole.