Un cippo in ricordo dei motociclisti deceduti in piazza Medford



Ad Alba c’è un cippo in ricordo dei motociclisti deceduti sulle strade del territorio. Si trova in piazza Medford vicino a corso Giacomo Matteotti ed è stato inaugurato domenica 11 novembre con l’intervento del Sindaco della città Maurizio Marello e la benedizione del Vescovo monsignor Marco Brunetti.

Sul cippo una preghiera scritta insieme dai vari esponenti dei gruppi recita: “Signore, sulle splendide strade di Langhe e Roero e di quelle di tutto il mondo, proteggi sempre il nostro cammino verso Casa”.

«Come Amministrazione – ha dichiarato il Sindaco Maurizio Marelloabbiamo trovato molto opportuna questa iniziativa in ricordo di tanti amici, conoscenti, parenti legati al mondo delle moto che sulla moto hanno trovato la morte. Oltre che la preghiera mi piace molto la frase “Metti in moto la vita” che vuole essere un richiamo ad una vita ben spesa, con passione, a contatto con la natura, con le colline. Quindi, raccogliamo anche questo bel messaggio di vita. Questo luogo è molto simbolico. Da questa piazza passano, partono, arrivano raduni e manifestazioni di gruppi di motociclisti. Per questo è molto evocativo in tal senso».

Pensato da Bruno Bongiovanni director di Alba Chapter Italy il cippo è stato realizzato insieme a Bmw Motorrad Club Alba Provincia Granda, Desmolanghe Ducati Cuneo, Moto Club Alba, Moto Club Cento Torri Alba e Vespa Club Alba, con Mettinmotolavita.

Durante l’evento una targa ricordo è stata consegnata al Sindaco Marello da Massimo Cannistraro del Bmw Motorrad Club Alba Provincia Granda. Contemporaneamente ringraziati anche l’assessore ai Lavori pubblici Alberto Gatto e la Ripartizione Opere Pubbliche, per la collaborazione nella realizzazione del monumento.