Il Teatro Sociale ha ospitato il concerto Cara Lisetta ti scrivo...

Sabato sera 3 novembre, la sala storica del Teatro Sociale “G. Busca” di Alba ha ospitato il concerto “Cara Lisetta ti scrivo ... 1915-1918 canti e lettere della prima guerra mondiale”, del “Coro Stella Alpina” di Alba diretto dal maestro Giuseppe Tarabra, con la partecipazione del soprano Gabriella Settimo e l’interpretazione di Alessandra Canaparo (Lisetta), Gabriele Adriano (Giovanni) e Walter Gabutti che ha curato letture, testi e regia.

Un evento con lettere, testimonianze e canti corali organizzato dal Comune di Alba con il Coro Stella Alpina e l’associazione per gli Studi su Cravanzana, per portare sul palco i canti degli Alpini e le sofferenze di tantissimi ragazzi morti o feriti gravemente sui fronti del Carso, del Piave e del Trentino. Il tutto attraverso le lettere che Giovanni scrive alla moglie Lisetta. Due personaggi di fantasia per ripercorrere i sentimenti e la dura realtà di quei tempi.

Ad introdurre al pubblico il concerto è stato il Sindaco di Alba Maurizio Marello presente alla serata con l’assessore Luigi Garassino.

«Il concerto – ha spiegato Maurizio Marello - è stato organizzato nell’ambito delle iniziative per ricordare il centenario dalla fine del primo conflitto mondiale. Ringrazio il Coro Stella Alpina e l’associazione per gli Studi su Cravanzana che ci faranno ripercorrere i tre anni di guerra attraverso la narrazione ed i canti. Oggi abbiamo bisogno che sia mantenuta la pace così duratura che l’Europa ha conosciuto dopo due terribili guerre. Per questo serve collaborazione tra gli Stati e non attriti. Dobbiamo essere fratelli su questo pianeta. È atroce pensare di uccidere un fratello o mandare a morte dei giovani in nome di qualsiasi ideale».