In tanti al concerto di Tosca in ricordo a san Giovanni Paolo II

In tanti hanno partecipato al concerto di Tosca venerdì sera 28 settembre in Piazza Cagnasso ad Alba.

La cantante romana è arrivata sul palco con i suoi musicisti intorno alle 21.30 dopo gli interventi del Sindaco Maurizio Marello e del Vescovo monsignor Marco Brunetti coordinati da Roberto Cerrato, per un iniziativa nell’ambito delle celebrazioni dedicate a san Giovanni Paolo II, organizzate in città da un apposito comitato in occasione dei quarant’anni dalla salita al soglio pontificio di papa Wojtyla, il 16 ottobre del 1978.

«Un ringraziamento al Comitato organizzatore delle celebrazioni in onore di san Giovanni Paolo II a cui abbiamo convintamente partecipato come Amministrazione comunale – ha detto il Sindaco Maurizio MarelloUna lodevole iniziativa per questa figura imponente della chiesa, non solo per la durata del suo pontificato ma anche per la profondità e lo spessore dello stesso. Una figura importante per l’umanità. Anche per coloro che non credono e per coloro che sono di altre fedi. La prima visita di un papa nella sinagoga è stata nel 1986, durante il suo pontificato. Wojtyla è stato anche il papa della caduta del muro di Berlino. Ha lanciato una fase storica che ha aperto speranze nuove per molti popoli. Quindi, poterlo ricordare nella nostra città attraverso una serie di iniziative è importante. Lo ricorderemo anche con l’intitolazione a san Giovanni Paolo II di una piazzetta a lui dedicata, di fronte alla chiesa di san Giuseppe. Grazie anche per questo concerto che porta un’artista di altissimo livello nella nostra città».

«Questa iniziativa è un atto di gratitudine ed omaggio a san Giovanni Paolo II – ha detto il Vescovo della Diocesi di Alba monsignor Marco Brunetti - Con il suo pontificato sono cambiate molte cose, non solo nella chiesa ma anche nel mondo. È stato colui che ha lanciato sfide e grandi temi sulla donna, sulla pace , sui giovani, sul lavoro. Oggi abbiamo papa Francesco che amiamo tantissimo ma molti suoi passi sono stati anticipati da papa Giovanni Paolo. Il 13 ottobre un convegno sulla figura di questo grande papa. Ringrazio tutti i collaboratori del comitato durato un anno. Un’esperienza molto bella».

Alla serata ha partecipato anche l’assessore comunale Massimo Scavino.

Il programma delle manifestazioni omaggio a san Giovanni Paolo II prosegue secondo il seguente calendario:

Sabato 13 ottobre
ore 9.00-16.00
nel Teatro Sociale “G. Busca” di Alba: convegno “Non abbiate paura! Anzi spalancate le porte a Cristo”, con Padre Federico Lombardi, Lucetta Scaraffia (giornalista e storica), Giancarlo Giuliani (fotoreporter di Famiglia Cristiana), Luigi Accattoli (giornalista, scrittore e vaticanista);

ore 16.30
Chiesa di San Giuseppe: intitolazione della Piazzetta a San Giovanni Paolo II, svelamento del Monumento e visita alla mostra;

ore 18.00
Cattedrale di Alba: celebrazione eucaristica in onore di San Giovanni Paolo II, presieduta da Monsignor Cesare Nosiglia.

Venerdì 19 ottobre
ore 21.00
Banca d’Alba, Via Cavour 4: conferenza di don Vinicio Albanesi: “Se dico sì. Amore e responsabilità. Rischi e sfide, trappole e tesori nel romanzo della famiglia”.

Lunedì 5 novembre
ore 21.00
Banca d’Alba, Via Cavour 4: conferenza di Stefano Zamagni: “Economia 4.0. Finanza carnivora, managers azzoppati, imprenditori esodati”

Venerdì 16 novembre
ore 21.00
Banca d’Alba, Via Cavour 4: conferenza di Andrea Riccardi: “Il polacco europeo: vescovo, poeta e drammaturgo, filosofo e teologo. Linee per una storia tra due millenni”.