Inaugurata la nuova sede del Liceo Artistico “Pinot Gallizio”

Martedì 11 settembre ad Alba è stata inaugurata la nuova sede del Liceo Artistico “Pinot Gallizio”, in Corso Europa, 2.

Una cerimonia molto partecipata, con i 350 alunni delle 14 classi, il Sindaco di Alba Maurizio Marello con il Vice Sindaco ed assessore comunale all’Istruzione Elena Di Liddo e gli assessori Anna Chiara Cavallotto, Alberto Gatto e Luigi Garassino, accanto all’assessore regionale all’Istruzione Giovanna Pentenero, al dirigente delle scuole dell’Ambito Territoriale di Cuneo, Maria Teresa Furci ed agli ex sindaci di Alba Ettore Paganelli, Tomaso Zanoletti, Enzo Demaria e Giuseppe Rossetto, in un evento coordinato dal preside dell’istituto Luciano Marengo.

Nato nel 1988, il Liceo Artistico “Pinot Gallizio” compie 30 anni quest’anno ed ha avuto diverse sedi: pian terreno nel Cortile della Maddalena, poi Località Serre, in seguito il primo piano del Complesso della Maddalena, fino alla nuova sede di oggi realizzata dalla Provincia in collaborazione con il Comune e la scuola nell’area delle ex caserme, all’interno della Cittadella degli Studi, accanto al Liceo Scientifico “Leonardo Cocito”.

«Quella del Liceo Artistico è una lunga storia – ha sottolineato il Sindaco Maurizio Marello Noi ci siamo trovati a percorrere un ultimo miglio legato a non poche difficoltà. Abbiamo trasferito alla Provincia le nostre risorse incamerate dalla vendita del liceo in località Serre, per ultimare questa sede. Ce l’abbiamo fatta, grazie alla Provincia, ai suoi dirigenti ed al nostro ufficio tecnico comunale. Non tutto è ultimato. Bisogna sistemare ed aprire l’area esterna su corso Europa. Per il resto vogliamo continuare ad investire su questo luogo come Cittadella degli Studi già prevista dal nuovo Piano regolatore. Due anni fa dal Demanio abbiamo ottenuto la parte dell’ex galoppatoio ed altri appezzamenti dove c’è il Centro Giovani “H-Zone”. Abbiamo fatto un progetto ed abbiamo partecipato ad un bando regionale. Siamo ben piazzati in graduatoria. Se sarà finanziato, in quell’area sarà realizzata la palestra al servizio delle tre grandi scuole: Scientifico, Artistico e Ragioneria. A breve partiranno anche i lavori per la passerella sopraelevata sui binari tra la stazione ferroviaria e corso Banská Bystrica».

«Chiediamo due palestre – ha detto il dirigente scolastico Luciano Marengoin quest’area ci sono più di 1.000 studenti. Una è insufficiente».

«Questa sede è frutto di un lungo percorso con risorse accantonate e trovate poco per volta – ha ricordato l’assessore regionale all’Istruzione Giovanna Pentenero - Dietro c’è una storia di impegno per una struttura bella e sicura che oggi viene consegnata a voi studenti e che voi dovete conservarla al meglio per consegnarla ad altri ragazzi che arriveranno in futuro. Per quanto riguarda la palestra, confidiamo anche noi di poter contribuire alla realizzazione di questo ulteriore tassello importante».

«Ringrazio i tanti che hanno lavorato negli anni – ha dichiarato il dirigente delle scuole dell’Ambito Territoriale di Cuneo Maria Teresa FurciI ragazzi che seguono un percorso artistico hanno bisogno di grandi spazi e luminosità per esprimere il proprio estro e la propria creatività e qui ci sono. Oggi, con questa inaugurazione si vuole segnare una data storica tra il primo ed il dopo per questa scuola».

«Arriviamo alla fine di un percorso che ci ha impegnati molto – ha sottolineato Roberto Passone, consigliere provinciale e presidente dell’Unione di Comuni “Colline di Langa e del Barolo - Porto i saluti della Provincia ma anche delle Langhe perché in questa scuola vengono a studiare molti ragazzi della Langa. Per questo, quest’opera è una ricchezza per tutto il nostro territorio».

Durante la cerimonia le insegnati Piera Arata e Vilma Vola hanno ripercorso la storia del Liceo Artistico “Gallizio” annunciando l’imminente fondazione di un’associazione di Ex Allievi, mentre la professoressa di storia dell’arte Giusi Sereno e Tonino Buccolo hanno omaggiano la figura di Pinot Gallizio.

Dopo il taglio del nastro, all’interno del Liceo, davanti all’ingresso della sala insegnati, è stata scoperta una targa in memoria di Anselma Morando, insegnante della scuola scomparsa qualche tempo fa.

Tra un intervento e l’altro anche i brani del Coro “Annamaria Alessandria” del Liceo Classico “G. Govone" diretto da Nicola Buccolo.