Un centinaio di ciclisti alla cicloturistica “Classica delle Langhe”

Bikexperiences 2018 GDivino 1

Un centinaio di ciclisti hanno partecipato alla prima edizione della cicloturistica “Classica delle Langhe” organizzata da Bikexperiences, con partenza da piazza Risorgimento ad Alba, domenica mattina 10 giugno.

A dare il via alla corsa, c’era il Sindaco Maurizio Marello.

«Sono molto contento di essere qui con voi per questa prima esperienza della “Classica delle Langhe” – ha detto Maurizio MarelloE’ una bella intuizione che sicuramente avrà un seguito negli anni. Vi ringrazio per il coraggio che avete avuto. Organizzare queste manifestazioni non è semplice ma siete riusciti a mettere in piedi una macchina organizzativa ottima, perciò vi auguro una bella giornata. So che oggi correranno ciclisti che arrivano da Livorno, La Spezia ed altre zone. Benvenuti nelle nostre Langhe. Spero che dopo questa esperienza possiate ritornarci in autunno nel periodo del tartufo per degustare tutte le prelibatezze di questa terra».

La cicloturistica “Classica delle Langhe” con brevetto Randonnèe ha seguito tre percorsi. Il giro del Barolo di 79 chilometri attraverso Alba, Diano, Montelupo, Sinio, Serralunga, Perno, Monforte, Castiglione Falletto, Barolo, La Morra, Verduno, Roddi, Alba.
Il giro del Barbaresco di 133 chilometri negli stessi paesi del giro del Barolo più Treiso, Barbaresco, Neive, Mango, Neviglie, Trezzo Tinella, Alba.
Il giro della Nocciola di 230 chilometri: Alba, Diano, Montelupo, Sinio, Serralunga, Perno, Monforte, Castiglione Falletto, Barolo, La Morra, Verduno, Roddi, Alba, Treiso, Barbaresco, Neive, Mango, Cossano Belbo, Perletto, Cortemilia, Bergolo, Levice, Gorzegno, Feisoglio, Niella Belbo, Bossolasco, Murazzano, Dogliani, Monforte, Castelletto, Gallo d’Alba, Alba.

Dopo aver dato il via alla corsa, il Sindaco Marello ha incontrato i volontari dell’associazione Misericordia Santa Chiara di Alba intenti nella preparazione del pranzo per i ciclisti “Classica delle Langhe”, sotto il mercato coperto di piazza Cagnasso.