Il Sindaco Maurizio Marello a “Leasing in costruendo: «chiediamo di poter spendere i nostri soldi»

Convegno Leasing in costruendo 2018 GDivino 1

«Come pubbliche amministrazioni chiediamo semplicemente di poter spendere i nostri soldi. Alba non ha debiti. Se i Comuni con una situazione finanziaria solida potessero spendere i soldi che hanno in cassa si creerebbe un volano di investimenti di cui il nostro paese ha tremendamente bisogno».

A dirlo è stato il Sindaco di Alba Maurizio Marello intervenendo al convegno “Leasing in costruendo: un’opportunità reale per i comuni. Come costruire e mantenere opere pubbliche con risorse private e senza rischi per l’Amministrazione”, organizzato dal Consiglio nazionale degli Ingegneri in collaborazione con il Gal Langhe Roero Leader, venerdì 1 giugno nella sala conferenze dell’Associazione Commercianti Albesi di Alba.

«Mi fa molto piacere che l’Ordine degli Ingegneri abbia deciso di svolgere questo incontro formativo nella nostra città – ha dichiarato il Sindaco Maurizio MarelloQualche settimana fa ci siamo incontrati ed abbiamo parlato di una collaborazione tra il nostro Comune e l’Ordine degli Ingegneri. Abbiamo bisogno di interloquire con competenze specifiche. Il tema di oggi mi sembra più che interessante. Fare opere pubbliche senza mettere soldi è il massimo, viste le difficoltà durissime che abbiamo attraversato in questo decennio nel programmare la realizzazione di opere. Siamo passati dal patto di stabilità al pareggio di bilancio che ci vincola un po’ meno ma non siamo ancora in grado di spendere i nostri soldi. Abbiamo utilizzato strumenti diversi come il project financing per la realizzazione del parcheggio di piazza San Paolo e per l’ampliamento del nostro cimitero urbano spendendo alcuni milioni su opere altrimenti impossibili da fare. Su questi progetti finanziari qualche difficoltà l’abbiamo riscontrata soprattutto nella gestione. Oggi come pubbliche amministrazioni chiediamo semplicemente di poter spendere i nostri soldi. Alba non ha debiti. Se potessimo spendere i nostri soldi si creerebbe un volano di investimenti di cui il nostro paese ha tremendamente bisogno. Sono anni non facili ma con lo sforzo di tutti bisogna cercare di riprendere un cammino in termini di investimenti se vogliamo davvero rilanciare l’economia».