Intitolazione Istituto Comprensivo Quartiere Piave – San Cassiano a Padre Girotti

Intitolazione Istituto Comprensivo Padre Girotti 2018 GDivino 2

Grande festa con tanta musica e canti per la cerimonia d’intitolazione dell’“Istituto Comprensivo Quartiere Piave – San Cassiano” al beato Padre Giuseppe Girotti, giovedì 31 maggio nella scuola elementare “Gianni Rodari” in corso Europa ad Alba.

Nell’anfiteatro dell’istituto le esibizioni musicali degli studenti delle classi terze della scuola media “Macrino”, il laboratorio percussioni ed il coro docenti hanno aperto l’evento coordinato dall’ex dirigente scolastico Michele Cauda in pensione dall’1 settembre 2017.

«Ringrazio il dirigente e tutti gli insegnanti dell’“Istituto Comprensivo – ha dichiarato il Sindaco Maurizio Marelloanche per la straordinaria performance musicale. Bravissimi. Questa scuola anche grazie alla verticalizzazione, cioè alla creazione di questo istituto comprensivo, è ancora più bella di prima. Questo significa ancora una volta che l’unione fa la forza. Oggi questa cerimonia è una festa della vita. Padre Girotti amava fortemente la vita. Per questo ha aiutato tantissime persone in difficoltà, tanti ebrei perseguitati. Quindi, oggi festeggiamo la vita con quello che essa comporta, primi fra tutti la formazione, l’educazione, la conoscenza. Questa iniziativa è una grande emozione. Come Amministrazione siamo davvero fieri di questo istituto. L’idea di intitolarlo a Padre Girotti è stata la migliore possibile. Si tratta di un albese illustre, riferimento per la nostra comunità civile, un modello a cui voi ragazzi potete davvero ispirarvi come modello per la vostra vita».

«Un giorno storico per la nostra città e per la chiesa di Alba intitolare un comprensorio scolastico così numeroso ad una persona che è nata ad Alba, è partita da Alba e sicuramente ha sempre avuto Alba nel cuore – ha detto il vescovo della Diocesi di Alba monsignor Marco BrunettiPadre Girotti era un religioso, un uomo di Dio un domenicano che ha saputo servire la chiesa ma anche l’umanità».

Dopo gli interventi del Sindaco e del Vescovo lo scoprimento della targa posizionata sopra l’ingresso principale della scuola elementare “Gianni Rodari”, sede dell’istituto comprensivo.

All’evento hanno partecipato anche il vice sindaco Elena Di Liddo e gli assessori comunali Fabio Tripaldi, Luigi Garassino ed Alberto Gatto accanto ai consiglieri Claudio Tibaldi e Mario Marano ed al presidente del Consiglio comunale Roberto Giachino, insieme al dirigente scolastico dell’“Istituto Comprensivo Quartiere Piave – San Cassiano” Alessandro Zanella.

All’interno della cerimonia anche la conferenza “La memoria è un presente che non finisce mai di passare”, con Susanna Maruffi, presidente Aned Torino, Lucio Monaco vicepresidente Aned Torino e Federica Tabbò del Museo Diffuso della Resistenza di Torino. Durante il pomeriggio anche l’incontro “Interpretare il presente e costruire il futuro” con Claudio Vercelli dell’Università Cattolica di Milano.