Diverse delibere in Consiglio comunale

Consiglio 27 marzo 2018 GDivino 1

Con il voto favorevole della maggioranza ed il “no” dell’opposizione martedì 27 marzo è passata nel Consiglio comunale di Alba la seconda variazione bilancio di previsione finanziario 2018-2020.

«Una variazione necessaria – ha spiegato l’assessore al Bilancio Luigi Garassino - per inserire i trasferimenti del Ministero dell’Istruzione di 256 mila euro destinati agli interventi di adeguamento alla normativa antisismica nella scuola “Umberto Sacco”, per un importo complessivo di circa 89 mila euro, l’edificio della primaria “Michele Coppino” per 99 mila euro e per l’edificio della scuola media “Vida” per oltre 90 mila euro».

Inoltre, all’interno del documento è stata anche inserita la somma prevista per l’alienazione di un piccolo terreno in corso Barolo per 8.540 euro. Si arriva così ad una variazione complessiva di 265.533,00.

Contestualmente sono passati con il voto della maggioranza anche il “Programma triennale 2018-2020” ed “Elenco Annuale 2018” dei Lavori Pubblici ed Elenco degli investimenti di importo inferiore ad €100.000,00 e l’elenco beni immobili ricadenti nel territorio comunale suscettibili di valorizzazione e di dismissione per gli anni 2018-2020.

Durante la seduta, con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione dell’opposizione è passata anche la delibera su affidamento, gestione e manutenzione delle preinsegne e dei relativi impianti in città dall’1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2023, come previsto dalla privativa comunale del 2005. Secondo il documento, l’affidamento in concessione del servizio delle preinsegne sarà affidato tramite gara al miglior offerente e potrà comportare l’incasso di un canone annuo di circa 26 mila euro più i.v.a.

Sempre con il voto della maggioranza e l’astensione dell’opposizione è passata anche la delibera su “Ulteriori indicazioni preliminari per la redazione di varianti al PRG in applicazione della delibera Anac n. 831 del 03.08.2016”, «richiesta dal Piano Nazionale Anticorruzione 2016 per l’approvazione di eventuali altre varianti al Piano regolatore generale della città, come ad esempio, l’adeguamento del Piano alle linee guida Unesco, varianti per adeguare il prg ai criteri commerciali stabiliti il 27 febbraio 2018, oppure varianti atte ad incentivare la ripresa del settore edilizio», ha spiegato il Sindaco ed assessore all’Urbanistica Maurizio Marello.

Con l’astensione dell’opposizione è stata approvata anche la delibera relativa alla “Convenzione tra i Comuni di Alba, Castagnito d’Alba, Diano d’Alba e Guarene per l’esercizio associato volontario di funzioni e/o servizi comunali per il triennio 2018-2020”.
Sulla base di tale documento sarà siglata una nuova convenzione tra Alba, Castagnito, Guarene e Diano d’Alba gestire in modo associato polizia municipale e polizia amministrativa locale come già sperimentato con successo negli anni scorsi.