Il pugile Giacobbe Fragomeni accolto nel Palazzo comunale

Giacobbe Fragomeni Alba 2018 GDivino 2 rido

Sabato 20 gennaio nella sala Consiglio “Teodoro Bubbio” del Palazzo comunale di Alba, alcuni consiglieri comunali, il presidente del Panathlon Alba e l’esponente della società sportiva dilettantistica Black Bull Fight Club s.s.d. hanno accolto in città Giacobbe Fragomeni, il pugile italiano campione del mondo WBC nel 2008 per la categoria dei pesi massimileggeri e vincitore dell'undicesima edizione del reality show “L'isola dei famosi”.

All’incontro, il campione di box ha raccontato al pubblico il suo percorso nel pugilato iniziato per dimagrire e per uscire dalla strada. Una carriera sportiva cominciata per caso a 21 anni, senza un obiettivo. Poi, i primi colpi, il ring e le vittorie che hanno portato al primato di campione d’Europa dilettanti mantenuto ancora oggi. A 31 anni il passaggio al professionismo ma anche l’arrivo degli infortuni ed i problemi. Nel 2016 l’esperienza televisiva con “l'Isola dei Famosi 11”, il confronto con i vip, la nostalgia degli affetti familiari e poi la vittoria inaspettata. Oggi, si allena costantemente, non si è ancora ritirato dal ring e sogna di aprire una palestra insieme alla moglie, con lui ad Alba.

Per il suo impegno civile e per le sue attività di beneficenza, l’Amministrazione comunale di Alba ha voluto conferirgli una targa “per il suo esempio umano e sportivo”, consegnata dal consigliere comunale delegato allo Sport.

La visita albese del campione di box è iniziata con una passeggiata nelle Langhe, poi l’accoglienza nel Palazzo comunale di Alba e nel pomeriggio lo stage al Black Bull Fight Club in via XXV Aprile ed un altro incontro aperto al pubblico.
All’incontro in municipio ha partecipato anche Matteo Prandi, 77 anni, campione regionale e quarto in Italia tra gli Anni ‘50 e ‘60

__________________________________________________________________
Giacobbe Fragomeni
Nato e cresciuto nel quartiere periferico di Stadera a Milano, ma di origine calabrese, Giacobbe Fragomeni è stato scoperto e allenato da Ottavio Tazzi, detto il "Nonno" o il "Maestro dei Maestri". Grazie a lui ha cominciato a saltare la corda a 20 anni, a 21 è salito per la prima volta sul ring ed a 22 anni si era già battuto in una cinquantina di incontri da dilettante.

Nel gennaio 1993 ha indossato la prima maglia azzurra. Tra le sue vittorie spiccano la medaglia di bronzo ai campionati mondiali di pugilato dilettanti del 1997 a Budapest e quella d'oro ai campionati europei di pugilato dilettanti del 1998 a Minsk. Nel 2000 ha partecipato ai Giochi della XXVII Olimpiade a Sydney. Dal 1º gennaio 2001 è entrato a far parte dei professionisti.