Il “Tavolo delle Autonomie” ha incontrato i vertici della Società Asti-Cuneo

Tavolo Autonomie Vertici Asti Cuneo ph Katia Robaldo 2


Venerdì 31 ottobre nella sala Giunta del Palazzo comunale di Alba, l’associazione “Langhe Roero Tavolo delle Autonomie per il Territorio” insieme a Confindustria Cuneo ha incontrato i vertici della Società Asti-Cuneo: il vice presidente, Giovanni Angioni e l'amministratore delegato Umberto Tosoni.

A loro il Sindaco Maurizio Marello anche legale rappresentante dell'Associazione “Langhe Roero, Tavolo delle Autonomie per il Territorio” accanto al presidente di Confindustria Cuneo, senza mezzi termini ha chiesto date certe sull’avvio dei lavori per il completamento del lotto 2.6, i 9 chilometri mancanti tra Roddi e Cherasco dell’Autostrada Asti – Cuneo e soprattutto risposte sulle opere complementari urgenti: il fondamentale casello autostradale a Verduno per raggiungere il nuovo ospedale Alba – Bra, la sistemazione della strada provinciale 7 tra Cantina Roddi e Pollenzo compreso il ponte sul Tanaro e la sistemazione della tangenziale di Alba.

«La società è in attesa del responso dell’Unione Europea sull’operazione di cross financing relativa all’autostrada Asti – Cuneo - ha spiegato l’amministratore delegato Umberto Tosoni – Noi auspichiamo che la risposta sia positiva e possa essere trasmessa al ministero entro dicembre. Dopodiché siamo pronti a siglare l'atto aggiuntivo per il via al progetto. I lavori potrebbero partire nel 2018. Noi abbiamo tutto l’interesse a completare l’opera. Per quanto riguarda le opere complementari serve il dialogo con il ministero».

«Sulla vicenda, la vostra versione - ha detto il Sindaco Maurizio Marello – coincide con quanto ci ha detto il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio ma per verità storica dobbiamo anche dire che il territorio attende la fine di quest’opera da 33 anni. Ora siamo ad un nuovo accordo con la speranza che sia la volta definitiva. Abbiamo fiducia in quello che ci dice il ministro ed in quello che ci dite voi ma vogliamo vederlo realizzato. Inoltre, nel nuovo accordo che siglerete bisogna inserire necessariamente le opere fondamentali per raggiungere l’autostrada. Importanti anche i tempi di realizzazione, non più procrastinabili. L’ospedale è quasi pronto e bisogna arrivarci».

All’incontro durato più di un’ora, sono anche intervenuti il sindaco di Bra Bruna Sibille, il presidente di Confindustria Cuneo Mauro Gola, il presidente Unione “Colline di Langa e del Barolo” e sindaco Novello Roberto Passone, il presidente dell’Associazione “Sindaci Roero” e sindaco di Guarene Franco Artusio.

Hanno partecipato il direttore dell’Associazione Commercianti Albesi Fabrizio Pace, il direttore di Confindustria Cuneo Giuliana Cirio, il presidente dell’Unione Montana Alta Langa e sindaco Cortemilia Roberto Bodrito, l’assessore del Comune di Cherasco Massimo Rosso, l’assessore del Comune di Santo Stefano Belbo Laura Capra, Giancarlo Bongioanni presidente dell’Ordine degli Avvocati di Asti e l’avvocato Roberto Ponzio.


*Photo credits:
Katia Robaldo

 >> vai all'elenco completo delle notizie in primo piano