Dichiarazione stato massima pericolosità incendi boschivi su tutto il territorio regionale del piemonte a partire dal 10 ottobre 2017

La Regione Piemonte, con Determinazione Dirigenziale n.3247 del 09/10/2017 del Settore Protezione Civile ha decretato: LO STATO DI MASSIMA PERICOLOSITA' PER GLI INCENDI BOSCHIVI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE A PARTIRE DAL GIORNO 10 OTTOBRE 2017, ai sensi della Legge 21/11/2000 n.353 e Legge Regionale 19/11/2013 n.21 .


Pertanto, in applicazione dell'art.11 comma 6 della L.R.21/2013: SONO VIETATI L'ACCENSIONE DI FUOCHI O L'ABBRUCIAMENTO DIFFUSO DI MATERIALE VEGETALE IN TERRENI BOSCATI, PASCOLIVI O CESPUGLIATI A PARTIRE DA UNA DISTANZA INFERIORE A 100 METRI DA ESSI.


IN PARTICOLARE, E' VIETATO
ACCENDERE FUOCHI, FAR BRILLARE MINE, USARE APPARECCHI A FIAMMA O ELETTRICI PER TAGLIARE METALLI, USARE MOTORI, FORNELLI O INCENERITORI CHE PRODUCANO FAVILLE O BRACE, ACCENDERE FUOCHI D'ARTIFICIO, FUMARE, DISPERDERE MOZZICONI O FIAMMIFERI ACCESI, LASCIARE VEICOLI A MOTORE INCUSTODITI A CONTATTO CON MATERIALE VEGETALE COMBUSTIBILE O COMPIERE OGNI ALTRA OPERAZIONE CHE POSSA CREARE COMUNQUE PERICOLO MEDIATO O IMMEDIATO DI INCENDIO.


Inoltre, in applicazione dell'art.14 della L.R.21/2013:
1. Le violazioni dei divieti di cui all'art.11, comma 2 e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 4 e 5 comportano l'applicazione di sanzioni amministrative da un minimo di 200 euro ad un massimo di 2.000 euro.
2. Le violazioni di divieti e l'inosservanza delle prescrizioni di cui all'art.11, commi 3 e 6, comportano l'applicazione delle sanzioni previste dall'art.10 della Legge 353/2000.

E' fatto d'obbligo di osservare e far applicare le disposizioni ivi indicate

 

 

 >> vai all'elenco completo delle notizie in primo piano