80 mila euro al Comune dal Gruppo Egea per l’assistenza all’autonomia scolastica

Assistenza Autonomia Contributi GDivino 1


Venerdì 8 settembre nella sala Resistenza del Palazzo comunale di Alba il Vice Sindaco anche Assessore ai Servizi sociali e all’Istruzione Elena Di Liddo ed il Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Egea S.p.A. Olindo Cervella hanno presentato al pubblico e alla stampa il contributo Egea di 80 mila euro per l’assistenza all’autonomia scolastica dedicata agli alunni diversamente abili.

La somma integra il personale scolastico comunale ed i fondi erogati dall’Amministrazione comunale di Alba portando a circa 350 mila euro la cifra complessiva stanziata per i bambini disabili.
Con tale somma sarà possibile garantire l’assistenza all’autonomia di 81 bambini con disabilità che frequentano le scuole materne, elementari e medie della città di Alba, con l’obiettivo di facilitarne anche l’inserimento.

In particolare, la somma consentirà di assumere nuovi assistenti all’autonomia per una collaborazione con i docenti curriculari e gli insegnanti di sostegno per facilitare la comunicazione dello studente e la sua attività di relazione e per un supporto specifico durante le attività scolastiche. Gli assistenti, inoltre, parteciperanno alla programmazione didattico-educativa e gestiranno le relazioni con gli operatori psico-socio-sanitari.

«Anche quest’anno Egea si è mostrata azienda attenta al territorio ed al sociale – dichiara il Vice Sindaco anche Assessore ai Servizi sociali e all’Istruzione Elena Di Liddo - Il contributo Egea è importante e lo spenderemo interamente sull’assistenza all’autonomia. A questa somma aggiungeremo risorse comunali portando a circa 350 mila euro la cifra destinata alle scuole. È un investimento significativo destinato a bambini con disabilità gravi. Bambini che hanno già un’insegnante di sostegno statale ma che necessitano di un’altra figura. La novità di quest’anno è che al budget abbiamo scelto di aggiungere 20 mila euro in più rispetto all’anno scorso presi dal bonus migranti che abbiamo ricevuto come comune ospitante i profughi. Abbiamo scelto di destinarli all’integrazione dei bambini con disabilità. Purtroppo, i bambini diversamente abili sono aumentati rispetto all’anno scorso, negli ultimi 7 anni sono più che raddoppiati. Perciò, con soddisfazione dichiariamo di sostenere questa spesa, affinché questi bambini speciali attraverso un buon percorso scolastico possano diventare adulti con una vita soddisfacente nonostante la disabilità. Ecco perché più che una spesa è un investimento».

«Egea - spiega il Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Egea, Olindo Cervella - considera parte integrante della propria vocazione l’interazione con il territorio attraverso la promozione di iniziative sociali e il sostegno concreto ad attività culturali e sportive, con particolare attenzione alle realtà giovanili. La conferma, per l’anno scolastico 2017-2018, del contributo di 80 mila euro per potenziare l’assistenza agli studenti con disabilità ne è un ulteriore segno, che si aggiunge a tanti altri esempi concreti che mostrano come la multiutility abbia a cuore la crescita della comunità locale. Egea ha voluto fortemente garantire il suo supporto, attribuendo a questo contributo assoluta priorità, anche a costo di far convergere su tale capitolo buona parte dei fondi a disposizione per il sostegno di attività sociali, sportive e culturali. Questo perché sostenere l’assistenza all’autonomia scolastica significa mettere al centro i bambini, favorendone la crescita in un contesto positivo, e al contempo significa mettere in campo risorse che consentono di assumere nuovi insegnanti per l’assistenza all’autonomia».
Peraltro, nel corso dell’incontro, il Presidente Cervella ha annunciato che Egea confermerà anche per la stagione 2017/2018 il bonus sociale per sostenere le famiglie in difficoltà a pagare le bollette di acqua, luce, gas e teleriscaldamento. Altri 50.000 euro che, sommati ai fondi destinati all’assistenza scolastica, portano a 130 mila euro il contributo con finalità sociali erogato quest’anno da Egea per il comune di Alba e il suo territorio.

Alla presentazione hanno partecipato anche i dirigenti dei quattro istituti compresivi albesi: Bruno Bruna, dell’Istituto Comprensivo Alba quartiere Moretta, Alessandro Zannella dell’Istituto Comprensivo Alba quartiere Piave–San Cassiano, Gabriella Benzi dell’Istituto Comprensivo Alba quartiere Centro Storico e Alberto Galvagno dell’Istituto Comprensivo Alba quartiere Mussotto e Sinistra Tanaro con i Comuni di Guarene e Monticello.

«Sono risorse in più e siamo grati al Comune e ad Egea che hanno questa sensibilità – ha dichiarato per tutti Gabriella Benzi dirigente dell’Istituto Comprensivo Alba quartiere Centro Storico – Non si tratta solo di avere dei bambini che hanno diritto allo studio ma si tratta di vedere la scuola come luogo di tutti. La scuola inclusiva è per tutti. L’assistenza all’autonomia ci ha concesso spesso di avere anche continuità, è una figura importante anche per le famiglie e serve ad accompagnare i bambini anche nella paura».