Targa a Paola Cagnazzo, campionessa italiana di Kendo 2017

Targa Paola Cagnazzo Kendo GDivino 1

 

Sabato 24 giugno,nel Palazzo comunale di Alba il Sindaco Maurizio Marello con il Consigliere delegato allo Sport Claudio Tibaldi ha consegnato una targa alla campionessa italiana di Kendo 2017 Paola Cagnazzo vincitrice dei campionati italiani con l’associazione sportiva dilettantistica “Shinken”.

La consegna durante un incontro nell’ufficio del Sindaco dove la campionessa è stata ricevuta con il presidente di “Shinken” Michele Gravina e l’istruttore Dario Dallosta.

«Abbiamo voluto incontrarti – ha detto il Sindaco Maurizio Marello a Paola Cagnazzo – per ringraziarti e complimentarci a nome della città per questa tua vittoria. Contemporaneamente vogliamo anche sottolineare e dare particolare visibilità al Kendo, pratica sportiva meno popolare rispetto ad altri sport più di massa. Ci fa davvero piacere che ad Alba stiano emergendo e raggiungendo grandi traguardi discipline sportive fino ad alcuni anni fa sconosciute nella nostra città e desideriamo dare loro l’appoggio che possiamo».

«Siamo particolarmente orgogliosi - ha dichiarato il Consigliere delegato allo Sport Claudio Tibaldi - di questo bellissimo traguardo raggiunto dalla “Shinken”, una delle nostre 67 società sportive attiva in una delle 34 diverse discipline presenti ad Alba. Il Kendo è ancora uno sport di nicchia ma con un intrinseco alto valore agonistico, formativo ed umano».

«Ho giocato per molti anni a pallavolo – ha raccontato Paola Cagnazzo – poi volevo fare altro ed ho trovato il Kendo. Mi sono detta “proviamo”. Con l’allenatore abbiamo lavorato con un sistema lento ma che aiuta ad apprendere bene la tecnica. E’ arrivata questa vincita ed è stata una sorpresa. È una bella disciplina. Stiamo cercando di coinvolgere tanti giovani proponendo lezioni prova gratuite di Kendo e di Iaido. Auspico che questa mia vittoria possa ampliare il gruppo dell’associazione “Shinken”».

«Vogliamo ricordare – hanno sottolineato il presidente di “Shinken” Michele Gravina e l’istruttore Dario Dallosta - l’impegno dell’Amministrazione nei confronti anche della nostra società collaborando e mettendo a nostra disposizione le strutture comunali anche se noi siamo uno sport di nicchia con pochi numeri in termini di atleti e questo ci fa davvero piacere».

All’incontro ha partecipato anche il Consigliere comunale Giovanni Altare.