Il regolamento di Polizia Urbana adeguato alla nuova legge in materia di sicurezza

Consiglio 20 giugno 2017 GDivino 1

Martedì 20 giugno il Consiglio comunale di Alba ha approvato all’unanimità di maggioranza ed opposizione l’Adeguamento del regolamento comunale di Polizia Urbana alle nuove disposizioni previste dalla legge n. 48 del 18 aprile 2017, in materia di sicurezza delle città.

Nel regolamento di Polizia Urbana di Alba in vigore dall’1 marzo 2004 è stato inserito l’Articolo 6 bis “Misure a tutela del decoro urbano e sicurezza di particolari luoghi, divieti di accesso e ordini di allontanamento”, con l’individuazione delle seguenti aree ai fini dell’applicazione di divieti, sanzioni e misure a tutela del decoro urbano e della libera accessibilità e fruizione di aree e infrastrutture previste da norme di legge:
- Centro storico, compresa la circonvallazione formata da corso Bixio, Matteotti, F.lli Bandiera, piazza Michele Ferrero, piazza San Paolo, corso Coppino,
- stazione ferroviaria di piazza Trento e Trieste;
- autostazione di piazzale Dogliotti;
- parcheggi pubblici di piazza Sarti, Medford, Prunotto e Pio Cesare;
- corso Italia, corso Langhe, piazza Cristo Re, viale Vico, corso Piave;
- plessi scolastici di ogni ordine e grado, ivi incluse le loro pertinenze (parcheggi, palestre e vie di accesso);
- luoghi di culto e cimiteri cittadini;
- parchi, giardini pubblici ed aree verdi del territorio comunale.

Secondo il suddetto articolo, “chiunque metta in atto condotte che impediscono l’accessibilità e la fruizione delle citate aree, fatta salva l’applicazione della sanzione prevista per legge, è soggetto alla misura dell’allontanamento previsto dalla normativa in vigore”.

«Sono passati due mesi e due giorni - ha sottolineato il Sindaco Maurizio Marello anche assessore alla Polizia municipale e sicurezza - dall’entrata in vigore della legge sulla sicurezza e noi oggi approviamo questa integrazione al nostro regolamento di Polizia Urbana. Abbiamo scelto questa via perché ci è sembrata la più veloce. Il tema della sicurezza è importante per la nostra città. Questo è un provvedimento significativo. Trasmette ai nostri cittadini il nostro impegno sul fenomeno».

«La sicurezza urbana è un grande bene pubblico – ha spiegato il Consigliere delegato alla Sicurezza William Revello - La legge porta significative innovazioni in materia di sicurezza per la città e offre uno strumento in più nelle mani della polizia municipale. Per contrastare servono anche azioni di tipo educativo e preventivo, come la promozione della cultura del rispetto della legalità e una più elevata coesione sociale e convivenza civile».