foto dal sito asl cn2

Il Comune di Alba si fa promotore dell’appello del Prefetto di Cuneo Giovanni Russo che ha richiamato l’attenzione sulla necessità di mantenere la disponibilità di plasma presso i presidi sanitari, in relazione alla diminuzione dei donatori volontari abituali che si allontanano dai luoghi di residenza per le ferie estive.

Al riguardo, il Ministero dell’interno ha rammentato che la donazione continuativa e volontaria, oltre che costituire una risposta all’emergenza medico-sanitaria, è indice di un bagaglio di valori che si fondano sulla condivisione e partecipazione e che si riflettono positivamente sulla sicurezza e la salute dei cittadini e sulla promozione di una “cittadinanza attiva”.

La donazione di sangue rappresenta, in particolare per i giovani, anche un momento di aggregazione in cui condividere sani stili di vita, abitudini alimentari equilibrate, impegni sportivi, che diffondono nella comunità comportamenti virtuosi e allontanano da quelli a rischio come l’assunzione di droghe e alcol.

Il predetto Dicastero ha ritenuto, quindi, di promuovere una campagna di informazione rivolta in particolare alle nuove generazioni per diffondere la cultura della prevenzione sia sanitaria sia di contrasto ai fenomeni deviati, quali ad esempio dipendenze, comportamenti a rischio e bullismo, volta a sensibilizzare la popolazione sul tema delle donazioni di sangue e sulla emergenza che si palesa in questo periodo.

 

Per informazioni generali sulla donazione di sangue è possibile contattare

l’AVIS provinciale di Cuneo, in via Schiapparelli 1 tel. 0171 66793 avisprovincialecn@virgilio.it

 

I contatti per le donazioni di sangue ad Alba sono invece i seguenti:

AVIS http://www.avisalba.it

FIDAS http://www.fidasadsp.it/alba